Alla Mediterranea il Premio Unesco per i diritti umani Juan Antonio Travieso

Oggi alla Mediterranea un'importante Lectio magistralis sulle sfide del diritto nel nuovo millennio

Proseguono con grande entusiasmo le iniziative internazionali promosse dal Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell’Università di Reggio Calabria, dichiarato lo scorso anno di eccellenza accademica in Italia dal MIUR. Una delegazione di studenti è appena rientrata da un ciclo di lezioni e seminari svoltisi in tre diversi Atenei della Lituania e della Lettonia, divenuti ora partner Erasmus del Digies, e oltre 60 ragazzi di 7 diverse nazionalità hanno partecipato alla III edizione della Conferenza internazionale in materia di diritto privato europeo, svoltasi sulla costa degli dei.

Per volere del Direttore del Dipartimento, prof. Massimiliano Ferrara, convinto sostenitore dell’importanza dell’internazionalizzazione universitaria, è partita nei mesi scorsi un’iniziativa che ha permesso a circa 20 studiosi di soggiornare per vari mesi alla “Mediterranea”, a fini di ricerca e didattici ed il Mediterranea International Centre for Human Rights Research (www.michr.unirc.it), centro di ricerca che ha sede proprio nell’Università reggina, ha intanto attratto, in meno di due anni dalla costituzione, circa 70 Visiting Professors, su invito del suo Direttore, prof. Angelo Viglianisi Ferraro.

Uno dei più eminenti luminari del diritto, conosciuto in tutta l’America Latina, sarà presente in riva allo Stretto fino al 10 ottobre 2019.

Si tratta del prof. Juan Antonio Travieso (Premio Unesco per i diritti umani): http://juanantoniotravieso.blogspot.com/?fbclid=IwAR1jeLk_j1UyiAQo9PN3DSDM-1Hx_cZqSeYVthoa1XnL61cH6xoDmpVICgs&m=1.

Lo studioso svolgerà oggi, martedì 8 ottobre, alle ore 16, presso il Dipartimento DiGiES (Aula D11), una Lectio magistralis sulle sfide del diritto nel nuovo millennio.

L’evento, organizzato per gli studenti del Master internazionale in diritto privato europeo, è aperto a tutta la Comunità accademica della “Mediterranea” e all’intera città.

Seguici su telegramSeguici su telegram