All’Hotel Medinblu la mostra "Cathedrals" di Angela Pellicanò e Ninni Donato

La mostra rimarrà in esposizione fino al prossimo 28 marzo. Conosciamo gli artisti

L’Hotel Medinblu nell’ambito della rassegna “Contenitore di idee” curata artisticamente da Alessio Laganà e supportato da Banca Generali, è lieta di presentare sabato 16 febbraio 2019 alle ore 18.30 il debutto della mostra: Cathedrals (di Angela Pellicanò e Ninni Donato)

Cathedrals è un progetto d’arte a quattro mani di Angela Pellicanò e Ninni Donato. Essi si ispirano ad un pensiero del militare e scrittore Mario Rigoni Stern che descrive “il bosco, cattedrale del creato…”, identificandolo nell’originario dell’idea, del pensiero, della riflessione dell’umana.

Per gli artisti inoltrarsi nel fitto della boscaglia è accedere a un luogo, botanico e mitologico, zoologico e letterario, reale e onirico, nel quale è facile perdersi. Uno spazio assieme rassicurante e inquietante, una frattura netta, un chiaro altrove rispetto alla radura e ai campi che lo circondano. Una evidente metafora di quanto è all’origine del pensiero creativo.

La selezione di lavori esposti utilizzano diverse tecniche: pittura, fotografia, scultura, videoinstallazione; sono stati presentati per la prima volta nel settembre 2018  in occasione della mostra organizzata presso l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia con la supervisione dei due curatori d’arte Giuseppe Capparelli e Joshua Prezioso. Manifestazione inserita tra gli eventi delle “Giornate del Contemporaneo” promossi da Amaci e della “settimana della lingua italiana” istituita dal Ministero degli Affari Esteri.

Ninni Donato articola la sua ricerca artistica, dalla combinazione di strumentazioni tecnologiche e della macchina fotografica. Ha partecipato a diverse esposizioni nazionali ed internazionali come Clinamen, galleria monogramma di Roma patrocinata dalla Fondazione Roma; “Lo sguardo dell’altro”, Festival di Fotografia Europea 2014, alla 55’ Biennale di Venezia. Nel 2013 espone al Milan Image Art Fair, a cura di Gigliola Foschi, ed è indicato su “Le Monde” tra i talenti italiani emergenti. Ottiene la foto di apertura sul servizio dedicato all’evento milanese dal “Wall Street Journal International” di New York. Espone presso la Galleria Nazionale di Palazzo Arnone, il Metropolitan Pavillion di Chelsea e presso la galleria Artifact di Manhattan, New York. Nel 2015 partecipa al progetto “BoCs Art” in Cosenza a cura di Alberto Dambruoso. E’ presente nelle collezioni del Palazzo della Farnesina, del Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina, del Museo di Arte Contemporanea di Cosenza.

Angela Pellicanò assembla le sue opere armonizzando colori, mestiche e carte. La combinazione di elementi figurativi resi con meticolosità maniacale unita agli improvvisi sbalzi cromatici le permette la creazione di un mondo parallelo nel quale la sua personalità spicca in maniera indiscussa. La sua levatura internazionale passa, anche, dalle esposizioni personali in Italia e all’estero: Museo Bargellini in Pieve di Cento presentata da Martina Corgnati; Roma, alla galleria monogramma le mostre Shakti, con testo di Gabriele Salvatores, “Pagina dei Giochi”, presentata dal Presidente della Fondazione Roma Emmanuele Emanuele. Lynne Wilton Gallery di Melbourne; Ambasciata italiana di Miami; Clayton Gallery; Metropolitan Pavillion Chelsea – NYC; Istituti Italiani di Cultura di Londra e Malta. Partecipa nel 2011 alla 54° Biennale di Venezia, selezionata dalla Fondazione Roma, esponendo a Palazzo Venezia e nel 2013 alla 55° Biennale. Nel 2014 per la galleria The Format di Milano partecipa al progetto “The grass grows”, presentato durante Art Basel 2014. Nel 2015 partecipa al progetto di residenza BoCs Art.

La mostra rimarrà in esposizione fino al 28 marzo presso l’Hotel Medinblu****, via Demetrio Tripepi 98, e rispetterà i seguenti orari:

Da lunedi al sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Domenica e festivi dalle ore 11.00 alle ore 20.00

Ingresso libero

Per tutte le informazioni sugli eventi potete seguire il sito www.hotelmedinblu.com o la pagina www.facebook/medinbluhotel.

Seguici su telegramSeguici su telegram