I resti dell'auto della scorta di Falcone per la prima volta a Reggio Calabria

Si chiama "Solo per una Bandiera, Uomini nel Coraggio e nella Bandiera" l'evento dedicato al ricordo della scorta di Falcone

Solo per una bandiera. Un evento straordinario promosso dall'associazione Biesse per la prima volta nella nostra citta.

"La teca con la 'Quarto Savona Quindici' sarà esposta a Villa San Giovanni".

Ad annunciarlo, con grande orgoglio, la presidente nazionale Biesse Bruna Siviglia.

I resti dell'auto della scorta di Falcone a Villa San Giovanni

L’auto di scorta del giudice Giovanni Falcone, in tutta la sua crudeltà e in quel che ne resta, arriva per la prima volta in provincia di Reggio Calabria. La “Quarto Savona Quindici”, nome in codice della Croma blindata su cui viaggiavano gli uomini della scorta uccisi nell’attentato, troverà per due giorni nuova casa, proprio in un istituto del reggino.

Antonio Montinaro, Vito Schifani, Rocco Dicillo, persero la vita quel maledetto giorno del 23 maggio del 1992.

Continua dunque il tour tra le scuole d’Italia per mostrare ai giovani il mezzo saltato in aria 25 anni fa. La “Quarto Savona Quindici”, donata dalla polizia alla vedova nel 2011, è stata custodita per anni a Peschiera del Garda, nella sede della scuola della polizia.

'Solo per una Bandiera', evento targato DIA e Biesse

In occasione del trentennale della DIA, l'ormai rinomata associazione reggina Biesse promuove l'importante iniziativa che si svolgerà il 26 gennaio alle ore 10:30 presso l'aula magna dell'Istituto scolastico Alberghiero di Villa San Giovanni. L'associazione Biesse ha voluto intitolare l'evento proprio ad Emanuela Loi morta nella strage di via D'Amelio.

L'iniziativa "Solo per una Bandiera, Uomini nel Coraggio e nella Bandiera", giornata dedicata a tutti gli uomini delle scorte, intende ricordare non sono gli uomini che hanno perso la vita nell'esercizio delle proprie funzioni, ma anche tutti i poliziotti che quotidianamente svolgono questo duro lavoro.

Mercoledì 26 gennaio verranno ricordate le varie rappresentanze degli uomini delle scorte Servitori dello Stato di cui si parla troppo poco.

L'evento patrocinato dalla Polizia di Stato rientra tra le attività del trentennale della DIA.

Saranno presenti il dott. Maurizio Vallone, direttore nazionale della DIA e la sig.ra Tina Montinaro, moglie del capo scorta di Falcone e tutte le più alte cariche istituzionali.

"Per la prima volta sarà esposta all'esterno della scuola la teca con la quarto Savona 15 la macchina della scorta della strage di Capaci - annuncia Buna Siviglia - La nostra proposta è di cerchiare in modo istituzionale la data del 26 gennaio. Il nostro augurio è che possa diventare la giornata nazionale dedicata a tutti gli uomini delle scorte che quotidianamente rischiano la loro vita nello svolgimento del proprio lavoro".