Europei di Basket - Italia ai quarti di finale, protagonista un ex giocatore della Viola

I 22 punti del playmaker sardo sono stati determinanti per il passaggio del turno

L'Italbasket di Pozzecco ha sovvertito ogni pronostico contro la Serbia, qualificandosi ai quarti di finale con la vittoria ottenuta con il punteggio finale di 94 a 86. Protagonista del match l'ex giocatore neroarancio Marco Spissu. Il talentuoso giocatore ha ben figurato sul parquet del PalaCalafiore nel periodo in cui ha allenato Gianni Benedetto, arrivato in prestito nell'ultima parte del campionato 2014/2015 di A2 Silver. Le sue triple sono state fondamentali contro la corazzata avversaria.

Le dichiarazioni del playmaker dopo la strepitosa vittoria

Spissu ai microfoni della Gazzetta dello Sport ha dichiarato: "Quando funziona tutto è bello, giochi col sorriso e ti diverti. Ho fatto la partita della vita. Ero calmo, niente crampi allo stomaco. Siamo stati continui in attacco e ci siamo aiutati in difesa. Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con tutti, forse l'espulsione del Poz ha cambiato le cose. Quando ci ha riuniti prima di uscire dal campo ci ha chiesto di vincere per lui. Poi abbiamo iniziato a correre di più in attacco, i canestri entravano, difendevamo bene e questo ci ha caricato. Ora riposo, abbiamo speso tanto ma per questa maglia facciamo questo e  altro. Per me è già una bella rivincita visto che a Belgrado non avevo giocato tanto".

La città di Reggio Calabria, le dirigenze susseguitesi durante le varie stagioni insieme ai tifosi ed all'intero ambiente neroarancio sono da sempre trampolino di lancio per giocatori, spesso diventati campioni, oltre al playmaker attualmente protagonista a Berlino, difficile non menzionare Manu Ginobili di recente inserito nella Hall of Fame Nba.