Tommaso Baldasso come Sasha Volkov, la sua 'tripla doppia' è nella storia del basket

L'impresa del play italiano della Virtus Roma entra nella storia del basket, l'ultima 'tripla doppia' risale alla stella neroarancio Sasha Volkov

Il basket non finisce di stupire, non solo dal punto di vista prettamente atletico e tecnico. Esiste un dato che balza agli occhi degli addetti ai lavori, la "tripla doppia" ovvero il raggiungimento di quota 10 nelle tre principali voci a referto: punti, rimbalzi e assist. Durante una sola partita il primo italiano nella storia del basket Tommaso Baldasso è riuscito a realizzare sedici punti, dieci rimbalzi e dieci assist, allo stesso modo di un leggendario giocatore neroarancio.

Tommaso Baldasso

Nato a Torino il 29 gennaio 1988, altezza atipica per il play della Virtus Roma che può contare sui suoi 191 cm. Cresciuto cestisticamente nella città di origine, è passato nel 2016 a Roma, dove da quest'anno è il capitano. E' inoltre tra i convocati dal c.t. Sacchetti per le partite dell'Italia a fine mese a Tallin (Estonia).

All'inizio nemmeno ci ho fatto caso - ha spiegato alla Gazzetta dello Sport - ma poi me lo ha scritto un mio amico. Di solito dopo una sconfitta non guardo subito il telefono. Infatti è passato un po' di tempo e mi sono trovato una sfilza di messaggi e ho capito che qualcosa non andava. Ammetto che mi fa piacere perché è una cosa che non succede tutti i giorni, è una bella soddisfazione, ma più che altro sono arrabbiato per la sconfitta (Venezia si è imposta per 89 a 71 in casa della Virtus nella settima giornata di serie A, ndr).

Tommaso Baldasso

Alexander Volkov

L'ultimo a riuscire in questa storica impresa, con diciotto punti (due in più di Tommaso Baldasso, ndr) , dieci rimbalzi e 10 assist fu Sasha Volkov, atleta della leggendaria Panasonic Viola allenata da Carlo Recalcati nel lontano 1993. Per il popolo neroarancio non ha bisogno di presentazioni l'atleta ucraino protagonista del periodo d'oro del basket a Reggio Calabria. Passato alla storia per la modalità e la cifra spesa per l'ingaggio. Si confermò un'autentica stella portando la squadra a poco più di un passo dallo scudetto.

Il più forte giocatore che io abbia mai allenato - ha dichiarato coach Charlie Recalcati durante la diretta (clicca qui per rivedere l'intervista) di CityNowSport - ho avuto la fortuna di avere roster di altissimo livello ma l'atleta ucraino è stato formidabile, un'autentica stella della palla a spicchi.

Alexander Volkov