Bellomo: 'Io e il presidente Gallo vogliamo portare la Reggina dove merita'

Il numero dieci amaranto parla anche di Aglietti e Cortinovis

Un Nicola Bellomo disinvolto e che parla veramente di tutto a "Passione Amaranto". La sua esperienza alla Reggina, i compagni di squadra, il gioco di Aglietti e gli obiettivi:

"In campo non mi risparmio"

"Sono stato il primo acquisto dell'era Gallo. Ho vissuto momenti in cui il pubblico mi osannava ed altri in cui sono stato anche criticato. Una cosa però la voglio dire, a prescindere dalle prestazioni Nicola Bellomo in campo dà tutto e non si risparmia. Sono a disposizione del tecnico, in questo percorso ho giocato dietro la punta, da esterno destro e sinistro, da centrocampista, è fondamentale essere sempre pronto anche quando viene mandato in campo per pochi minuti".

Il talento di Cortinovis

"Cortinovis? E' arrivato da poco ma si sono viste subito le sue qualità. L'Atalanta punta molto su di lui e lo facciamo anche noi visto che questo campionato lo giocherà con la Reggina. Ma attenzione perchè è un giovane e su di lui non dobbiamo mettere troppa pressione".

"Sono cambiato. Con Aglietti Reggina propositiva

"Quando sono arrivato a Reggio avevo appena iniziato la mia fase di maturazione, da giovane ci si distrae, si pensa ad altro. Con il tempo e l'esperienza si capiscono molte più cose, ascolti i consigli e diventi un calciatore più completo. Oggi riesco a fare con disinvoltura anche la fase difensiva. Con Aglietti facciamo un 4-4-2 come posso dire, finto. Siamo molto offensivi e propositivi, tutti si alzano in fase di possesso a partire dai terzini. E' un modulo dispendioso ma costruito per giocare e provare a vincere".

Gli obiettivi personali e della Reggina

"Tutti ci poniamo degli obiettivi. Non faccio dichiarazioni ufficiali, ma da quando sono qui insieme ai miei compagni ed al presidente Gallo, come primo traguardo si puntava alla serie B e l'abbiamo conquistata. Tutti sappiamo quale sia il sogno di tutti, quello di portare la Reggina dove merita. Senza proclami, lavoreremo per questo".