Calabria zona arancione: cosa cambia per lo sport

Ci sono alcune novità importanti per l'attività individuale all'aperto

Le prime a diventare zona rosa, adesso Lombardia, Piemonte e Calabria diventano zone arancioni. Questa la nuova ordinanza del ministro Roberto Speranza che entrerà in vigore a partire da domenica 29 novembre. Già scritto più in generale cosa comporta questo cambiamento, entriamo nel dettaglio di quelli che saranno invece gli effetti sull’attività sportiva.

Zona Arancio, cosa cambia nello sport

Lo sport di contatto resta vietato, ma è possibile svolgere attività all’aperto, senza il vincolo precedente di rimanere nei pressi della propria abitazione per quello che concerne l'attività a livello individuale. Si possono frequentare i centri e i circoli sportivi pubblici e privati per lo svolgimento di attività all’aperto e attività sportiva di base. Sempre nel rispetto del distanziamento sociale e senza creare assembramenti. Resta vietato l’utilizzo degli spogliatoi. Restano chiuse le palestre, le piscine, i centri benessere e i centri termali.