Calciomercato: Salandria, Doumbia e Rubin, aggiornamenti sulle trattative

Ancora quindici giorni per le trattative, ma potrebbero non esserci novità

La Reggina ha definito le priorità che erano quelle di dare ulteriore robustezza al proprio organico. Ancor prima di ripartire con il girone di ritorno, erano già a disposizione di mister Toscano Sarao, Liotti e Nielsen, con i primi due che addirittura hanno anche esordito contro la Cavese.

Sul fronte uscite la società è stata chiarissima: "non manderemo via nessuno, dialogheremo con i calciatori che potrebbero avere meno spazio". Confronti avvenuti insieme ad alcuni interessamenti soprattutto verso tre calciatori come già scritto qualche giorno addietro.

Partiamo da Salandria. La Reggina gli riconosce qualità e attaccamento alla maglia. Allo stesso tempo nelle gerarchie viene collocato dietro ed essendo ancora tutto sommato giovane è giusto che cerchi soluzioni alternative. Il Catania lo vuole, il suo procuratore Bruno Cirillo aveva parlato di ampia disponibilità da parte del centrocampista con l'ultima parola spettante alla Reggina. Una trattativa apparentemente già conclusa, però, da qualche giorno si è fermata, vedremo eventuali sviluppi nei prossimi giorni (scadenza contrattuale 2020).

Rubin e Doumbia hanno richieste in tutti e tre i gironi della serie C. La loro posizione rispetto a Salandria è diversa sul piano contrattuale, essendo entrambi legati alla società amaranto fino al 2021. Cederli in prestito e magari continuare a pagare i loro ingaggi non avrebbe senso, per questo qualora non dovessero modificarsi le situazioni attuali, è assai probabile che continuino il loro percorso con la maglia della Reggina.