Cinquantenario, Princi a CityNow: 'Promuoveremo i Bronzi in ogni capitale europea'

La Regione Calabria ha affidato l'organizzazione dei grandi eventi ad un'agenzia che si sta occupando delle più grandi piazze italiane ed europee

Al termine della prima riunione del Comitato interistituzionale che ha visto partecipi tutti i partner interessati nel cinquantenario del ritrovamento dei Bronzi di Riace, dalla Metro City, al Comune di Reggio Calabria, da Unioncamere alla Sovrintendenza passando per Regione e Museo Archeologico, la vicepresidente Giusi Princi ha fatto il punto della situazione, illustrando le novità ai microfoni di CityNow.

50° Bronzi: l'aggiornamento del Vicepresidente Princi

"Siamo impegnati nella celebrazione di questo evento che vede coinvolti l'importante patrimonio internazionale dei Bronzi di Riace".

Per la vicepresidente "era importante avere una prima interlocuzione per capire come camminare insieme alle altre istituzioni coinvolte".

"La città metropolitana - ha aggiunto - ha avviato da tempo un suo programma che interesserà il territorio della provincia. Si è convenuto, dunque, alla fine di un lungo discorso, di riunirci attraverso un unico logo, un unico brand, una strategia comune. L'obiettivo è il medesimo per tutti, ovvero veicolare l'immagine di Reggio e della Calabria non solo in Italia, ma nel mondo, permettendoci, così, di richiamare un flusso turistico che poi diventi strutturato, un turismo a cui attribuire il rilancio economico della Regione".

La Vicepresidente ha dedicato un passaggio anche al ministro della cultura, incontrato solamente qualche giorno fa:

"Il Ministro Franceschini ha dato la massima disponibilità a patrocinare questo importante anniversario. Per questo motivo sarà presente a Reggio in uno degli eventi che andremo ad organizzare, presumibilmente, proprio nella data del 16 agosto che coincide con quella del ritrovamento dei due guerrieri. È prevista anche la presenza del Ministro Carfagna ed altri esponenti del Governo Draghi".

Una prima conferenza di presentazione si terrà nella Capitale, ha fatto sapere Giusi Princi, lo stesso evento sarà poi riproposto anche nel capoluogo calabrese ed a Reggio, culla dei guerrieri protagonisti del 2022.

La promozione all'estero

Indubbiamente la Regione crede nel progetto di promozione per i Bronzi di Riace, tanto da aver investito 3 milioni di euro. A tal proposito Giusi Princi ha spiegato:

"Li abbiamo deliberati a gennaio come Giunta, ma abbiamo dovuto attendere i tempi tecnici dell'iter amministrativo. Abbiamo, inoltre, individuato un'agenzia a cui abbiamo affidato la comunicazione e l'organizzazione dei grandi eventi.

Parallelamente alla Metro City, infatti, la Regione si occuperà delle città più importanti d'Italia e delle capitali europee. Andremo a collocare nelle piazze dei "cubotti" (per un effetto sensoriale di impatto) quella che è la storia dei nostri Bronzi, realizzare dei contenuti facendoli validare scientificamente sia dalla Soprintendenza che dal Museo Archeologico, nelle capitali europee andremo a veicolare il programma degli eventi predisposto a Reggio Calabria".