Consultorio familiare San Marco di Reggio: 'No tabacco day', focus sui danni del fumo

Eventi come questo sono essenziali per promuovere una maggiore consapevolezza sui rischi del tabacco e per incoraggiare comportamenti più sani all'interno della comunità

Si è conclusa, con grande partecipazione, l’iniziativa organizzata questa mattina dal Consultorio familiare San Marco di Reggio Calabria, incentrata sui pericoli del fumo, in particolare durante la gravidanza e l’allattamento. L’evento ha visto la partecipazione di esperti del settore, pronti a sensibilizzare la comunità sui rischi del tabagismo.

L’apertura dei lavori è stata curata dal dott. Giovanni Micalizzi, referente del consultorio, che ha sottolineato l’importanza della prevenzione e dell’informazione in ambito sanitario, specialmente riguardo ai danni che il fumo può arrecare alle madri e ai loro bambini.

L’ostetrica Melania Scevola ha tenuto una presentazione dettagliata sui danni del fumo in gravidanza e allattamento, spiegando come le sostanze chimiche presenti nelle sigarette possano attraversare la placenta e raggiungere il feto. Questi agenti tossici possono causare una serie di problemi, tra cui basso peso alla nascita, parto prematuro, e malformazioni congenite. Inoltre, l’esposizione al fumo durante la gravidanza è stata associata a un aumento del rischio di morte improvvisa del neonato (SIDS) e di problemi respiratori nei bambini.

Danni Fumo Gravidanza Consultorio San Marco

Durante l’allattamento, il fumo continua a rappresentare una minaccia significativa. L’ostetrica ha evidenziato come le tossine del tabacco possano essere trasmesse al bambino attraverso il latte materno, esponendolo a nicotina e altre sostanze nocive che possono influenzare negativamente la sua crescita e sviluppo. I neonati allattati da madri fumatrici possono presentare sintomi di astinenza, irritabilità e difficoltà nel sonno.

La psicologa Rosa Veccia ha ulteriormente approfondito l’importanza di mantenere uno stile di vita senza fumo per il benessere futuro del bambino e della madre. Nel suo intervento intitolato “Il tuo futuro nel respiro“, ha parlato degli aspetti preventivi e dei benefici di una vita libera dal tabacco, sottolineando l’importanza di un supporto psicologico per chi desidera smettere di fumare.

Infine, la psicologa Laura Tortora ha discusso il tema del fumo e adolescenza, mettendo in luce come le abitudini tabagiche possano influenzare le future gravidanze e la salute riproduttiva. Ha spiegato che la prevenzione deve iniziare fin dall’adolescenza, educando i giovani sui pericoli del fumo e supportandoli nel fare scelte salutari.

L’infermiera professionale Daniela Battaglia e l’assistente sociale Teresa Checchia hanno fornito supporto pratico durante l’evento, rispondendo alle domande del pubblico e offrendo risorse e contatti utili per chi desidera smettere di fumare.

L’iniziativa del Consultorio familiare San Marco ha rappresentato un importante passo avanti nella lotta contro il fumo, offrendo ai partecipanti informazioni cruciali per proteggere la salute delle madri e dei loro bambini. Eventi di questo genere sono essenziali per promuovere una maggiore consapevolezza sui rischi del tabacco e per incoraggiare comportamenti più sani all’interno della comunità.