Reggio, l'Università Mediterranea ospita il Convegno nazionale di Geotecnica

Oltre 200 i partecipanti tra cui prestigiosi ricercatori di fama mondiale

In questi giorni, l’Università degli StudiMediterranea” di Reggio Calabria ospita il XXVII Convegno Nazionale di Geotecnica, organizzato dall’Associazione Geotecnica Italiana (AGI) e dal gruppo di Geotecnica del Dipartimento DICEAM.

XXVII Convegno nazionale di Geotecnica all'Università Mediterranea

Le sessioni scientifiche del congresso hanno avuto inizio mercoledì 13 e termineranno venerdì 15 luglio e vedono la presenza di oltre 200 partecipanti tra cui prestigiosi ricercatori di fama mondiale come il Prof. Marc Ballouz (Presidente associazione mondiale di Geotecnica - ISSMGE) e il Prof. Lyesse Laloui (Vicepresidente per l'Europa dell'ISSMGE).

“Il convegno ospita professori e ricercatori di Università Italiane e straniere, dottorandi e dottori di ricerca, liberi professionisti, dipendenti di enti pubblici e imprese che operano nel settore dell’ingegneria geotecnica venuti a Reggio Calabria per confrontarsi sui temi dello sviluppo sostenibile del territorio e della tutela dell’ambiente” afferma il Prof. Nicola Moraci, Chair del Convegno ed Past President dell’AGI (Associazione Geotecnica Italiana).

“I temi del convegno, seppur di natura tecnico-scientifica propri della geotecnica e dell’Ingegneria Civile, sono di particolare interesse per molti gruppi di ricerca dell’Università Mediterranea che sono impegnati in importanti progetti di ricerca come gli Ecosistemi dell’Innovazione recentemente finanziati con fondi del PNRR e destinati al rilancio del territorio locale e nazionale” conclude il Prof. Nicola Moraci.