Coronavirus, Falcomatà: 'A Reggio alcuni irresponsabili: si esce di casa per comprare solo la birra'

"Nella nostra città si registra un aumento di contagi. Stiamo iniziando anche noi a piangere defunti" - FOTO

Il Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha "denunciato" mediante un post pubblicato sulla propri pagina Facebook ufficiale, i comportamenti di alcuni cittadini irresponsabili, che escono di casa per acquistare soltanto birra o Nutella. E' il momento di restare a casa.

Nella foto di destra c'è la dimostrazione dell'irresponsabilità di alcuni di noi. Quelli che escono di casa per comprare solo la birra, la nutella o il caffè. Qui non stiamo parlando di chi non può permettersi di più. Perché chi è veramente in difficoltà compra la pasta non la birra! Non trovare scuse per uscire! Non mettete in quarantena la vostra coscienza!

Ogni persona che si comporta come quelli a destra è causa di contagio, malattia, morte per se stesso e per gli altri. Perché quei numeri che ogni giorno il capo della protezione civile snocciola non sono quelli del lotto. Sono persone in carne e ossa. Che oggi, al nord come al sud, si contagiano, si ammalano, e poi muoiono.

La foto a sinistra, invece, non è stata scattata a Bergamo o a Brescia, è del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Voglio farvi capire che anche qui, intorno a noi, la situazione registra un aumento dei contagi, che i morti stiamo iniziando a piangerli anche noi, che nessuno deve sentirsi invincibile e che dobbiamo restare a casa!

Voglio farvi capire che mentre alcuni di voi uscivano di casa per comprare la birra, quei medici e quegli infermieri all’ospedale di Reggio allestivano un’intera torre dedicata al trattamento del Corona Virus.

A queste persone che anche oggi sono a lavoro in ospedale per noi, voi che uscite per comprare solo il caffè, dovete chiedere scusa.
Scusarvi con chi ha lavorato per allestire i nuovi reparti e sta facendo turni di 12 ore in corsia per curare i malati.
Dovete scusarvi con tutti, con la stragrande maggioranza dei reggini che con grandi sacrifici stanno rispettando le regole, a fronte di un gruppo di irresponsabili come voi a cui il messaggio proprio non vuole entrare in testa.

E non mi stancherò mai di ringraziare la stragrande maggioranza dei reggini. Quelli che rispettano le regole. Quelli che dimostrano di avere a cuore la propria salute e quella della loro comunità. Quelli che amano Reggio! Quelli che mi fanno sentire ogni giorno più orgoglioso di essere il sindaco di questa città.

Torneremo ad abbracciarci, e sarà stupendo!