Cosa non si potrà (ancora) fare dal 3 giugno

Alcuni divieti resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

Dal 3 giugno sparirà l'autocertificazione e si potrà tornare a spostarsi tra le regioni d'Italia. Ciò non toglie che, per forza di cose, alcuni divieti saranno ancora in vigore. La curva dei contagi conferma la discesa, ma il virus non è affatto scomparso.

Ecco cosa non si potrà fare dal 3 giugno

  1. Non ci si potrà togliere la mascherina nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico. Il divieto varrà anche per i mezzi di trasporto
  2. Niente baci e abbracci, rimane in vigore l'obbligo del distanziamento sociale a un metro.
  3. Ancora obbligatoria anche la quarantena: chi ha un'infezione respiratoria con febbre sopra i 37,5 gradi non può uscire di casa.
  4. La movida resta off limits: assembramenti vietati su tutto il territorio nazionale.
  5. I luoghi delle città più frequentati per la presenza di bar e ristoranti rimangono 'sorvegliati speciali'.
  6. Agli spettacoli all'aperto potranno assistere massimo mille persone, 200 nelle sale al chiuso.

Fonte: La Stampa