Cosenza: un altro addio polemico. Il saluto del tecnico Viali

"Ci tenevo solo a salutare tutti con un po’ più di chiarezza"

L’impresa della passata stagione, il saluto per avventurarsi in qualcosa di diverso con l’Ascoli, l’esonero e grazie alle nuove regole la possibilità di tornare nuovamente in pista. E William Viali ha colto al balzo l’opportunità offertagli ancora dal Cosenza. Chiamato in un momento particolarmente difficile, è riuscito a ripetersi vincendo praticamente tutti gli scontri diretti e dal pericolo play out, si è trovato a sfiorare i play off.

Tutti presupposti per avviare un ciclo che, invece, al pari del Ds Gemmi, non si è invece potuto aprire. Questo il suo saluto inviato tramite il portale tifocosenza.it: “Ho sbagliato una volta e mi sono preso tutte le mie responsabilità e, forse, anche quelle di altri. Sono tornato, rischiando, in una situazione non semplice pur di riconquistare la fiducia di tutti. Siamo riusciti, grazie a un’alchimia speciale, a ricreare quel grande entusiasmo che ci ha portati a un passo dai playoff.
Nella mia testa quell’alchimia fatta di persone che si esaltano tra di loro doveva essere la base per la programmazione di una grande stagione. Purtroppo negli ultimi 20 giorni, nonostante stessimo preparando il ritiro precampionato, amichevoli comprese, convinti di continuare un progetto tecnico in cui si credeva molto, si è deciso di cambiarlo. Quindi, per essere precisi, questa volta non ho scelto, ma mi sono dovuto adeguare a scelte altrui.
Potrei mettermi a spiegare tanti altri passaggi che mi hanno portato, mio malgrado, a questa scelta, ma non è l’intento di questo messaggio. Ci tenevo solo a salutare tutti con un po’ più di chiarezza.
Grazie Cosenza”.