Distruzione in Aspromonte, a Roccaforte arrivano i primi aiuti: 250 balle di fieno per gli animali

"Questo è il primo gesto di solidarietà, non possiamo lasciarli soli”, le parole di Coldiretti RC

"Dopo 20 giorni dalla distruzione di Roccaforte del Greco, arriva il primo gesto concreto agli allevatori. Si tratta di 250 balle di fieno, ancora poche rispetto al fabbisogno ma è un gesto di valore simbolico oltre che una boccata d'ossigeno per gli animali che non hanno pascolo e che al momento si nutrono con le scorte invernali".

Francesco Saccà, socio Coldiretti ed allevatore con azienda a Roccaforte, ringrazia la Coldiretti per l'interesse dimostrato e per l'azione concreta che servirà anche al morale degli allevatori della zona.

Antonio Maesano, Presidente Coldiretti RC, racconta delle motivazioni alla base del nobile gesto.

"E’ stato un gesto di solidarietà che Coldiretti ha voluto fare per mostrare la propria vicinanza agli agricoltori e agli allevatori che adesso si ritrovano in ginocchio.

Un gesto positivo a favore degli allevatori di Roccaforte del Greco, comune sicuramente più colpito nel reggino. Abbiamo fornito del fieno alle imprese agricole e agli allevatori in un paese che oggi vediamo ridotto in cenere".

Dal punto di vista economico hanno subito danni incalcolabili. Rappresentiamo agricoltori ed allevatori e questo è il primo gesto di solidarietà. Cercheremo di inviare ulteriori sostegni concreti in futuro attraverso altre azioni di solidarietà. Non possiamo lasciarli soli”, conclude Maesano.

Roccaforte2 Roccaforte1 Roccaforte4 Roccaforte3