Il prete calabrese 'anti-Di Maio' diventa virale sui social - VIDEO

Il prete calabrese e l'incontro da Draghi e Di Maio. Potrebbe sembrare il titolo di una barzelletta e, invece, è accaduto davvero alla fine di una Messa

È bastata la condivisione da parte di Vittorio Sgarbi affinché il sacerdote calabrese diventasse "famoso" nel mondo del web. Quella del parroco di Paola, in provincia di Cosenza è stata davvero un'omelia molto particolare.

Secondo il critico d'arte, che ha postato il discorso qualche giorno fa sulla sua pagina Facebook, "L’eroe del giorno è Don Pietro De Luca".

Il prete calabrese e il video che spopola sui social

Se fosse una barzelletta potrebbe di certo chiamarsi "Il prete calabrese e l'incontro da Draghi e Di Maio", tre cose che, apparentemente, non hanno nulla in comune. Invece, è tutto accaduto realmente. Don Pietro, infatti, ha intrattenuto i fedeli della sua comunità con un comizio che ha strappato più di qualche sorriso e che gli è valso la popolarità nel mondo dei social network.

La notizia è rimbalzata anche sui colossi della stampa nazionale, ma il merito è sempre del parroco calabrese che accortosi delle riprese di uno dei presenti con tuono affettuoso in uno stretto dialetto domanda:

"Ma è stutatu du cosu Daniè? Non lo fare girare. Anzi, sai che c'è? Fallo girare. Queste sono le chiacchiere che don Pietro fa con i suoi parrocchiani dopo la Messa. Pago le tasse, sono un libero cittadino quindi posso dire quello che voglio. La benedizione ve l'ho data, ci vediamo venerdì, vi auguro buon pranzo e non buon appetito".

Cosa c'entrano Draghi e Di Maio

L’argomento era "salvaguardiamo le parole per salvaguardare la nostra vita". Ma, il parroco, nella conversazione post omelia, ha detto ai fedeli: "Io me ne andrei dall’Italia se avessi l’età giusta perché è in mano a persone che non sanno quello che dicono". E come metafora ha utilizzato l'incontro tra il Ministro degli Esteri e l'ex Presidente della BCE:

"Di Maio dopo avere incontrato un uomo dello spessore di Draghi non avrebbe dovuto dire che gli aveva fatto una bella impressione. È come se io, parroco di Paola incontrassi il Papa e tornassi qui da voi a dirvi che mi ha fatto una bella impressione. Insomma, un po’ di umiltà, sennò non ci capiamo più".

Per vedere il video, CLICCA QUI.