"Una città normale è il sogno di tanti reggini"

Ecco cosa pensa l'associazione Incontriamoci Sempre delle prossime elezioni comunali: "Gli avversari politici non sono nemici da battere, ma risorse con cui confrontarsi"

"La nostra è un'Associazione Culturale apolitica, ci preme comunque fare alcune riflessioni da cittadini, elettori ed attenti osservatori delle evoluzioni e delle dinamiche di una città, che, purtroppo, vive una situazione viziata da problemi atavici e datati di un Sud e di una Calabria che arranca da tanto tempo.

Come è noto, nella nostra Città l'inizio dell'autunno dovrebbe coincidere con la tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale. Quello che notiamo è una profonda differenza rispetto alle competizioni di un tempo, in cui i partiti storici e tradizionali si sfidavano mettendo in campo valori di grande competenza politica, provenienti dai dibattiti di base delle sezioni e selezionando già a monte una competente classe politica.

Oggi, purtroppo, nelle sfide elettorali cittadine, i candidati alla massima carica cittadina, si preoccupano principalmente di avere al proprio fianco una miriade di liste, al solo fine di battere gli avversari. Con questo modo di fare si disorienta l'elettore, contando circa mille candidati alla carica di consigliere, senza selezionare a monte unaclasse politica dirigente che dovrebbe raccogliere la sfida di portare normalità in una città complessa come Reggio; sfide che, ricordiamolo, spaziano dalla crisi economica alla fuga dei giovani che non trovano uno sbocco economico, ai servizi di base.

Le migliori menti trovano fortuna altrove, impoverendo Reggio e la Calabria: un futuro che purtroppo non lascia presagire buone prospettive per il nostro territorio. Chi aspira alla carica di Sindaco di Reggio, per il bene della comunità, deve preoccuparsi ad avere una classe dirigente già selezionata e che voglia spendersi per il bene comune.

Gli avversari politici non sono nemici da battere, ma risorse con cui confrontarsi per migliorare la città, in nome della democrazia e della partecipazione. È ciò che chiedono i cittadini".

L'associazione Incontriamoci Sempre