Elezioni Comunali, Ciccone scende (di nuovo) in campo per Scilla

"Abbiamo l’obbligo di finire il lavoro che abbiamo iniziato nel lontano 2015". Arriva l'ufficialità della candidatura a sindaco

"Scelgo questa pagina Facebook per annunciare la mia candidatura a Sindaco di Scilla".

Inizia così il lungo post dell'ex primo cittadino del comune commissariato da circa 2 anni.

"Io e la mia squadra siamo pronti a questo nuovo impegno. Ci siamo perché abbiamo l’obbligo di finire il lavoro che abbiamo iniziato nel lontano 2015. Siamo tutti assieme, i nuovi candidati, i ricandidati e chi ha fatto un passo indietro; una squadra coesa che sa lavorare con impegno e amore per la propria città: uomini e donne che vivono tra la gente, che ascoltano i problemi dei concittadini e tentano di risolverli".

Ciccone non dimentica gli sforzi fatti per il piccolo comune in provincia di Reggio Calabria, ed anzi confessa di aver sentito vicina la sua comunità:

"In questi due anni di “esilio forzato” dalla vita amministrativa , moltissime sono state le persone che ci hanno sostenuto e che oggi sperano in un nostro ritorno. Il consenso è generalizzato. Siamo orgogliosi di sentire da tante persone che non ci hanno votato nelle passate elezioni il loro consenso , dovuto al riconoscimento del lavoro che abbiamo fatto. Tutto ciò ci dà una carica immensa e ci rende più forti di prima per portare Scilla fuori dal degrado attuale.

Cittadini, giovani, commercianti, ritornerete ad avere un punto di riferimento e assieme a tutti voi ricreeremo a Scilla una nuova primavera, all’insegna della partecipazione, della trasparenza , della legalità e dello sviluppo. Lasceremo indietro chi ostacolerà questo progetto, senza se e senza ma. Scilla ha bisogno di tutti".