Fabri Fibra infiamma Roccella: 'Avete spaccato, grazie Calabria'

Prossimi appuntamenti della rassegna estiva il 5 agosto con Achille Lauro e l'11 agosto con Marracash

Fabri Fibra infiamma il Teatro al Castello di Roccella Jonica. Era uno degli appuntamenti più attesi del ricchissimo cartellone del Summer Festival, non ha assolutamente deluso le aspettative. Pubblico in delirio per il rapper di Senigallia, oramai da 20 anni punto di riferimento della scena hip-hop italiana.

L'ultimo album 'Caos', un successo di pubblico e critica, rappresenta il cuore del concerto che non può far mancare le numerose hit della carriera di Fibra. 'Ciao Roccella Jonica, si dice così giusto? Posso abbreviare in Roccella?', chiede divertito Fibra dopo aver aperto la serata con l'Intro di Caos, che fa risuonare le note di 'Un cielo nella stanza' nella magica location del Teatro al Castello.

Iniziato attorno alle 21.45, il concerto vola via tutto d'un fiato. Fibra non si risparmia sul palco e non concede pause, a se stesso e al pubblico che gremisce il Teatro al Castello. Numerosi i cori che il pubblico di Roccella dedica al rapper, che più volte si ferma per ringraziare e risponde con un cuore.

''Rap in vena" e 'Luna Piena' alcuni dei pezzi più datati ma il tempo sembra essersi fermato, anche i fans più giovane conoscono a memoria i testi di Fibra: 'Bravi, Roccella le sa', afferma divertito il rapper di Senigallia. Con 'Pamplona' si raggiunge il picco di decibel, la terra sembra tremare: 'voglio vedere tutti saltare, nessuno escluso', la richiesta di Fibra, pienamente raccolta dal pubblico.

'Caos', 'Propaganda' e 'Demo nello stereo' alcuni dei brani dell'ultimo album Caos, la cui uscita è stata particolarmente attesa considerati i 5 anni di pausa dal precedente 'Fenomeno'. 'Come Vasco' accompagna rapidamente all'ultima parte del concerto, il pubblico estasiato canta già 'Se non metti l'ultima noi non ce ne andiamo', ma non è ancora tempo per i bis. 'Questo coro dovreste farmelo quando scendo dal palco. Ma che ce ne frega' dice divertito Fibra rivolgendosi al pubblico.

Arrivato il momento della chiusura, ben conscio di cosa attende il pubblico di Roccella per infiammarsi ulteriormente, Fibra provoca: "Potete chiedermi qualsiasi canzone, ma non 'Tranne te' ", sorride prima di intonare il trittico finale. 'Stavo pensando a te', il sorprendente 'Dalla A alla Z' che fa tornare indietro agli esordi e la grande chiusura con 'Tranne te', con il Teatro Antico oramai trasformato in club rap. 'Bravi, avete spaccato', il saluto di Fabri Fibra al pubblico di Roccella per un concerto che impreziosisce il Summer Festival. Prossimi appuntamenti della rassegna estiva il 5 agosto con Achille Lauro e l'11 agosto con Marracash.