Roccella, arriva l'ok del Ministero: finanziamento da 10 milioni per porto e lungomare

Il Comune di Roccella è l’unico beneficiario in tutto il Mezzogiorno d’Italia ad aver avuto finanziate tutte le proposte progettuali presentate

E’ ufficiale: i progetti presentati dal Comune di Roccella Jonica al Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti per il finanziamento degli interventi sul Porto delle Grazie e sul lungomare “Sisinio Zito” sono stati tutti ammessi. Dieci milioni e mezzo di euro di lavori che faranno del nostro porto un’eccellenza della rete dei “green port” nazionali e che cambieranno il volto del lungomare che lo collega al centro urbano della cittadina costiera.

Il risultato 'unico' del maxi finanziamento per Roccella Jonica

Il Comune di Roccella è l’unico beneficiario in tutto il Mezzogiorno d’Italia ad aver avuto finanziate tutte le proposte progettuali presentate.

I progetti concorrenti erano molto qualificati e Roccella è tra gli ammessi a finanziamento assieme alla Autorità di sistema portuale “Mare Sicilia Orientale”, al Comune di Molfetta, all’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale di Bari, all’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centrale di Napoli, al Comune di Trapani, al Comando generale del Corpo delle Capitaneria di Porto, all’Autorità̀ di sistema portuale del Mar Ionio di Taranto e alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Crotone.

Gli interventi per la riqualificazione del porto e del lungomare

Il successo del progetto di recupero del waterfront è stato straordinario: in concorrenza con più di 25 progetti presentati, il nostro è stato giudicato il migliore. Roccella è stata ammessa assieme a Cetara, Pantelleria, Maratea, Marsala, Milazzo, Siracusa e alla Autorità Marittima del Mar Tirreno Centrale di Napoli. Con 900 mila euro interverremo in maniera definitiva sull’insabbiamento dell’accesso al porto. Altri 4,25 milioni sono destinati, invece, a riqualificare tutta l’area portuale, mentre 2,43 milioni di euro si spenderanno per ammodernare e riqualificare il lungomare nel tratto compreso tra il ponte Sant’Antonio e il porto.

Gli altri interventi finanziati, come evidenziato, abbatteranno al minimo i consumi energetici del porto. A questi interventi si aggiungono quelli già finanziati dalla Regione Calabria per 5 milioni di euro e che sono in avanzata fase di progettazione esecutiva.

Con queste prospettive di sviluppo il Porto delle Grazie si avvia, quindi, ad una profonda trasformazione con l’obiettivo di diventare uno degli approdi più belli e attrezzati di tutto il Mediterraneo.

Tutto ciò è stato reso possibile grazie alla competenza tecnica, alla passione e alla straordinaria disponibilità del responsabile del nostro Ufficio Tecnico, ing. Lorenzo Surace e al lavoro dell’Assessorato comunale ai Lavori Pubblici, guidato dal vicesindaco Francesco Scali, e di tante altre figure che con le loro idee e il loro impegno hanno indicato Roccella ad esempio per tutto il Mezzogiorno.