Futuro Hospice, Lamberti: "Struttura essenziale. Asp reggina affidata a incompetenti"

"Cosa vorrei dire all'Asp? Si dimettano e lascino la sanità a chi sa gestirla", le dure parole del dott. Lamberti Castronuovo

Si è tenuta questa mattina la manifestazione organizzata da UIL in favore di Hospice, struttura che da troppo tempo soffre una situazione precaria.

Tra i presenti anche il dott. Lamberti Castronuovo, fortemente critico per la situazione della sanità reggina e in modo particolare per la vicenda dell'Asp.

"L'Hospice è una parte fondamentale della sanità reggina, nel disastro generale causato da persone del tutto incompetenti. L'ho dichiarato di recente con una metafora, 'affiderebbe il suo sigaro a un turco? No perchè se lo fumerebbe lui', lo stesso abbiamo fatto con la sanità reggina. L'Hospice non può essere messo in discussione - sottolinea Lamberti - ne può accettare elemosine per andare avanti. Questa è una struttura essenziale, dove chi vive un brutto male può lasciare questa vita con dignità. La gestione, per come va avanti da anni, è perfetta e affidata a una persona esemplare che ci mette l'anima come il dott. Trapani Lombardo. Sembra non interessi a nessuno, è una vergogna. Cosa vorrei dire all'Asp? Si dimettano e lascino la sanità a chi sa gestirla".

 

Seguici su telegramSeguici su telegram