Consiglio regionale, Gelardi capo della Commissione contro la 'ndrangheta: 'Un onore'

L'esponente della Lega è stato nominato Presidente della "Commissione Consiliare contro il fenomeno della 'Ndrangheta, della Corruzione e dell'illegalità diffusa"

"La mia elezione a Presidente della Commissione Consiliare contro il fenomeno della 'Ndrangheta, della Corruzione e dell'illegalità diffusa mi inorgoglisce parecchio".

Lo ha scritto in una nota il consigliere Giuseppe Gelardi all'indomani della seduta a palazzo Campanella che, con la nomina delle Commissioni consiliari entra nel vivo dei lavori.

Gelardi Presidente commissione anti-ndrangheta

"Considero l'elezione a Presidente di questa importante Commissione un onore che va ad inserirsi nel solco di quel percorso formativo contro tutte le mafie e il malaffare già condotto con i giovani all'interno delle Istituzioni Scolastiche.

La nostra è una terra bellissima che merita di essere rilanciata.

Ciò potrà avvenire attraverso adeguati investimenti nella scuola, in formazione e valorizzazione del talento dei nostri giovani, in infrastrutture e, per l'appunto, in percorsi di educazione alla legalità.

Abbiamo il dovere di garantire che la meritocrazia sia l'unico criterio di selezione delle nostre risorse umane e sono convinto che un diritto sia un qualcosa da riconoscere senza compromessi, senza se e senza ma.

Su questo e su tanti altri temi non mi risparmierò.

Ringrazio vivamente il Governatore Roberto Occhiuto, il Presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso, tutti i colleghi Consiglieri Regionali e tutti i membri della Giunta per la fiducia accordatami.

Un ringraziamento particolare vorrei indirizzarlo al Segretario Federale del mio partito Matteo Salvini, sempre in prima linea nella lotta alla mafia, che anche in questa occasione ha tenuto a rinnovare la Sua stima nei miei confronti e a congratularsi personalmente con me".

Il Presidente della Commissione contro il fenomeno della 'Ndrangheta, della Corruzione e dell'illegalità diffusa.