"Gioia Tauro bandiera nera per l'ambiente, ognuno si prenda le proprie responsabilità"

"Inadempienze amministrative dell'attuale Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente", sottolineano Fratelli d'Italia - e Innovagioia Gioia Tauro

"Rileviamo con amarezza le inadempienze amministrative dell'attuale Sindaco e dell'Assessore all'Ambiente, instancabili paladini dell'ambientalismo durante la campagna elettorale, inefficienti amministratori dopo aver vinto le elezioni. I risultati sono sotto gli occhi di tutti i cittadini che puntualmente cercano a loro modo di denunciare il disastro ambientale che imperversa sulla nostra città".

Fratelli d'Italia - e Innovagioia Gioia Tauro con una nota congiunta chiedono la sfiducia all'assessore all'ambiente di Gioia Tauro.

"Con una stagione estiva alle porte, considerando che Gioia Tauro vive principalmente di commercio e di turismo, a parte le strade che sono un colabrodo abbiamo il verde pubblico in stato di totale abbandono non solo nelle periferie ma perfino nelle vie più centrali della città. Da tre anni aspettiamo un progetto di Raccolta Differenziata, sempre dichiarato "ai nastri di partenza" , i rifiuti ingombrano le vie cittadine causando cumuli che in poco tempo si trasformano in minidiscariche puzzolenti e accoglienti per roditori d'ogni dimensione.

Sui Fiumi e sul Mare si è sentito poco o nulla, e siamo a metà Maggio, pur mettendosi in opera adesso non se ne parlerà prima dell'Autunno, mandando all'aria un'altra stagione balneare e con essa tutti i sacrifici di chi ha investito in questo settore. Avevamo poi sentito parlare di isola ecologica, ma è stato un attimo visto che è nuovamente calato il silenzio.

In una città normale qualcuno si sarebbe già preso le proprie responsabilità ed avrebbe fatto un passo indietro, chiedendo scusa ai cittadini. O quantomeno avrebbe ritirato le deleghe all'ambiente ed al verde pubblico assegnandole a personalità più competenti e produttive, ed invece siamo in una fase di totale stallo amministrativo.

Come Fratelli d'Italia insieme al gruppo InnovaGioia presenteremo una mozione di sfiducia all'attuale Assessore all'Ambiente e non solo, chiederemo anche di rendicontare cosa è stato fatto ma soprattutto cosa non è stato fatto e perché se c'è una cosa che contraddistingue quest'amministrazione oltre all'incompetenza è il silenzio. Per loro è tutto normale. I cittadini attendono risposte e soprattutto azioni decisive e non le solite giustificazioni che dopo tre anni di amministrazione assumono esclusivamente le sembianze di tentativi auto-assolutori per non dire che non sono in grado di amministrare la città", conclude la nota.