La bellezza di Reggio Calabria non stanca mai. "Il giudice meschino" campione di ascolti

Da un lato lo scalpore per la fiction Duisburg, dall'altro il "Giudice meschino"ed il racconto di una "Calabria bella". Il film tratto dal libro di Mimmo Gangemi conquista ancora una volta gli italiani

Il “Giudice meschino” conquista ancora una volta il pubblico del piccolo schermo. La fiction Rai, girata qualche anno fa a Reggio Calabria, torna ad incuriosire gli italiani.

Il film in diverse puntate è infatti andato, di nuovo, in onda ieri sera, giovedì 30 maggio, ed ha letteralmente sbaragliato la concorrenza. I dati riguardanti gli ascolti tv mostrano come la replica del Giudice Meschino è stata vista da quasi 4,5 milioni di media spettatori, pari al 22,4% di share.

Luca Zingaretti e Luisa Ranieri, che vestono i panni dei protagonisti di questa storia, hanno incontrato il favore del pubblico che li ha preferiti agli altri programmi andati in onda durante la serata di ieri.

Il “Giudiche meschino” racconta la storia di Alberto Lenzi, pubblico ministero di Reggio Calabria. Cinico, indolente, disilluso, ma soprattutto sconvolto dalla morte durante un agguato di un amico e collega, il protagonista della fiction trova la forza interiore per lottare al servizio della giustizia e della verità.

Il film è tratto dall’omonimo libro dello scrittore reggino Mimmo Gangemi.

Un confronto con la più recente fiction Rai andata in onda solamente qualche giorno fa è inevitabile.

Il film dedicato alla strage di Duisburg ha creato infatti non poco scalpore, non solo per la scelta della produzione di non girare in Calabria, ma anche per il racconto di una regione che non è solo mafia e morte.

Il “Giudiche meschino” seppur si avvicina alla tematica mafiosa, narra invece la bellezza di una terra stanca di essere perennemente discriminata. Il film che ha visto protagonista Luca Zingaretti è stato infatti un veicolo pubblicitario importante per Reggio e tutta la Calabria.

La stessa sceneggiatura ha esaltato le bellezze storiche e paesaggistiche della nostra città. Gli italiani hanno avuto modo di osservare da vicino il km più bello d’Italia, il Corso Garibaldi e tutti quegli altri luoghi che fanno ‘grande’ Reggio Calabria.

Seguici su telegramSeguici su telegram