Reggio, enorme nube di fumo nero in zona sud. I residenti: 'Non ne possiamo più'

"Già in passato si sono verificati incendi in questa zona. Per fortuna oggi il vento soffiava dall'altra parte. Altrimenti avremmo dovuto abbandonare le nostre abitazioni". 

Un'enorme nube di fumo ha avvolto questa mattina la zona sud della città di Reggio Calabria.

Inizialmente si è pensato ad un grosso incendio in qualche capannone o attività industriale della zona. In realtà la nube di fumo è causata dall'incendio di un ammasso, molto probabilmente abusivo, di pneumatici accatastati in un'area isolata e difficile da raggiungere, in zona San Gregorio.

Come è possibile notare dalle immagini, la nube ha colpito l'intero quartiere e quelli vicini con forti danni per l’ambiente.

"Non è una novità - commenta un cittadino che abita a pochi metri di distanza dall'origine del fumo - Ciclicamente danno fuoco a pneumatici ed altro materiale. Non ne possiamo più".

L’incendio, divampatosi questa mattina e visibile a chilometri di distanza, si è poi spento dopo circa un'ora.

Incendio San Gregorio Reggio Calabria

"Purtroppo, già in passato si sono verificati incendi in questa zona. Per fortuna oggi il vento soffiava dall'altra parte. Altrimenti avremmo dovuto abbandonare le nostre abitazioni".

L’impatto della nube tossica sulla zona ha allarmato l'intero quartiere.

Il fumo porta infatti con sé sostanze chimiche tossiche, come monossido di carbonio e anidride solforosa che si formano dalla decomposizione degli oggetti di gomma. Le conseguenze per la salute umana, nel breve e nel lungo termine, sono molto gravi.