La Società di mutuo soccorso "Cesare Pozzo" incentiva l'impegno allo studio

La “Cesare Pozzo” sostiene anche “a scuola di mutualità”, un progetto che mira ad approfondire il periodo storico dell’Ottocento e a promuovere e diffondere i valori e i principi della mutualità, coinvolgendo gli studenti al…

Anche quest’anno, la società nazionale di mutuo soccorso “Cesare Pozzo” rinnova il suo impegno a favore della formazione scolastica e universitaria, con l'assegnazione di borse di studio ai figli dei soci che, con il loro rendimento, hanno raggiunto il punteggio indicato nel bando anno scolastico 2018/2019.

Dopo gli appuntamenti di Catanzaro e Cosenza, a Reggio Calabria, settantasette studenti di ogni ordine e grado, riceveranno un incentivo allo studio nel corso di una cerimonia che si terrà venerdì 20 dicembre alle 16.30 nell'Aula magna dell'Istituto Comprensivo Nosside-Pythagoras.

Con 170 mila soci in Italia per un totale di 400 mila assistiti, la “Cesare Pozzo” dal 1977 ha come principio fondante quello della solidarietà che si esprime concretamente attraverso il reciproco aiuto fra i soci, garantendo le prestazioni di sanità integrativa e ponendo la giusta attenzione all’istruzione con le borse di studio agli studenti.

La “Cesare Pozzo” sostiene anche “a scuola di mutualità”, un progetto che mira ad approfondire il periodo storico dell’Ottocento e a promuovere e diffondere i valori e i principi della mutualità, coinvolgendo gli studenti al fine di contribuire alla creazione di buoni cittadini del domani.

La capacità di auto-organizzazione dei cittadini può dare, infatti, risposte concrete ai disagi e ai bisogni dei lavoratori, dei disoccupati e dei pensionati. È un impegno concreto e continuo del sodalizio verso gli studenti per tramandare da generazione in generazione, i principi dell’aiuto reciproco e della solidarietà, allo scopo di contribuire alla costruzione di una società inclusiva e umana, dove i diritti universali costituzionali alla sanità e allo studio, siano resi esigibili.

Seguici su telegramSeguici su telegram