Locri ringrazia il dott. Adamo e valuta la proposta per dare merito al suo lavoro

Il sindaco Giovanni Calabrese: "Un professionista che ha dato molto a questo Ospedale e insegnato umiltà e perseveranza"

Il dottor Adamo va in pensione e all’ospedale di Locri viene a mancare un punto di riferimento importante.

A nome di tutta l’Amministrazione comunale – afferma il primo cittadino locrese- esprimo un sincero grazie al dottore Adamo per l’elevato impegno professionale profuso in questi anni alla guida del reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva del nostro Ospedale. Adamo con una squadra di qualificati medici e personale paramedico ha salvato tante vite umane e dato certezza e fiducia ai cittadini della Locride. Grazie di cuore per quanto fatto per la collettività della Locride».

Il consiglio comunale valuterà presto la proposta proveniente da centinaia di cittadini di conferire al dottore Adamo l’onorificenza della cittadinanza onoraria quale giusto riconoscimento per il lavoro svolto in tanti anni nella nostra città, lavoro apprezzato da tutti.

«Auspichiamo che il rapporto di collaborazione con il nostro ospedale possa ancora in qualche modo continuare» – continua Calabrese.

Purtroppo anche in questa occasione viene confermata l’incapacità e l’indolenza di chi ha amministrato l’azienda sanitaria provinciale. La messa in quiescenza del dottor Adamo era cosa nota a tutti ma nessuno si è attivato per pianificarne per tempo la necessaria sostituzione. Da ieri un altro reparto senza la giusta guida.

«Sono queste le situazioni che ci amareggiano – chiosa il sindaco- e che fanno aumentare il nostro sentimento di rabbia nei confronti di incapaci che per anni hanno gestito la sanità creando solo disservizi con ricaduta negativa sugli incolpevoli cittadini. In attesa di conoscere le decisioni del Governo e il contenuto del decreto straordinario sulla sanità, che giunge anche grazie alla nostra indomita e costante azione di denuncia, auspichiamo che il Presidente della Commissione, Prefetto Meloni, voglia individuare un’immediata e adeguata soluzione per evitare che vada disperso l’importante lavori svolto dal dottore Adamo con la sua equipe».

Seguici su telegramSeguici su telegram