Milano, affitto negato perchè meridionale: le conversazioni finiscono sui social - VIDEO

"Per me i meridionali, i neri i rom sono tutti uguali. Sono razzista e per me va benissimo". Le parole della signora milanese che ha rifiutato di affittare casa ad una ragazza del Sud

"Immagino che Matteo Salvini si dissocerà da tutto questo visto che per lui, oggi, la distinzione tra meridionale e settentrionale non esiste più. Giusto, Matteo?".

Viene così tirato in ballo l'ex ministro degli Interni nella vicenda che vede protagonista una ragazza pugliese, discriminata perchè meridionale. Non è di certo un segreto che Salvini, per anni, abbia insultato gli abitanti d'Italia da Roma in giù. Alcuni, dalla memoria corta, l'hanno dimenticato, per altri invece il ricordo è indelebile, come ad esempio per la signora milanese proprietaria di una casa che 'non è in affitto per i meridionali'.

 

"Io sono leghista al 100% - dice la proprietaria di casa con spavalderia e fierezza - Per me i meridionali sono meridionali anche nel 4000, non solo nel 2000, per me i meridionali, i neri i rom sono tutti uguali.

Guardi se vuole comprarsi la casa se la compra, quello che conta è ciò che c’è scritto sulla carta d’identità e io da lombarda e di Salvini la penso così… è una cosa che son venuto a sapere io, che lei è meridionale. Io sono razzista e per me mi va benissimo e quello che pensa lei a me non me ne frega un ca***".

Non ancora soddisfatta la milanese continua il suo discorso in un secondo audio, inviato alla ragazza su whatsapp, in cui afferma:

"Scriva sotto il post la signora è una salviniana, il suo capitano è Salvini, da quando c’era ancora Bossi la signora era in prima linea: ecco le leghiste cosa fanno, scriva pure, lo dica pure e metta anche questo: che sono felicissima di essere una leghista. Lo scriva pure e lo pubblichi pure, perché tanto non ho vergogna".

Laura, la fidanzata di Deborah, ha deciso di denunciare l'accaduto specificando che «la conversazione, il numero, il nome e il cognome della signora, tutte le email con la bozza di contratto ci sono e daremo tutto questo a chi di competenza».

In poche ore la notizia ha fatto il giro dei social e tutta la stampa nazionale discute quanto accaduto.

Guarda il video

Gepostet von Deborah Prencipe am Donnerstag, 12. September 2019