Modena-Reggina: il ds Massimo Taibi mette in guardia gli amaranto

Il percorso dirigenziale del Ds amaranto ha avuto inizio proprio con il Modena

Vive a Modena e nella città emiliana ha iniziato il suo percorso dirigenziale, partendo dal settore giovanile e poi come Ds della società gialloblu. Può essere definito un ex di quella che sarà la prossima sfida al Braglia ed alla Gazzetta di Modena l'attuale direttore sportivo amaranto Taibi ha dichiarato:

Modena temibile e sfortunato

"Temo molto la partita di sabato al Braglia. Il Modena ha valori importanti e ha raccolto meno di quello che meritava. Basta un episodio per sbloccarsi, ci sono equilibri sottilissimi in questo campionato dal livello altissimo. Spero che i gialloblù non si ritrovino proprio sabato. Quando sei neopromosso senti il salto di categoria e lo paghi. I canarini, però, hanno sempre fatto la loro partita, la prestazione non è mai mancata e diversi punti li hanno lasciati per strada per episodi non sfruttati e sfortunati. La differenza tra i nostri 15 punti e i 3 del Modena, in buona parte, è tutta lì. Tesser? La carriera parla per lui, i risultati li ha sempre portati a casa. Il Modena è una squadra viva e sa che deve fare un campionato di assestamento e transizione. Ce l’avessi avuta io una società alle spalle come quella che ha oggi il Modena… So, però, di aver fatto sempre del mio meglio e il massimo possibile, per questo non ho nulla da rimproverarmi".