La Pallacanestro Viola ha espugnato il PalaPoli! Seconda vittoria in trasferta per i neroarancio

La Pallacanestro Viola vince nel finale riuscendo a gettare il cuore oltre l’ostacolo

Seconda vittoria consecutiva per la Pallacanestro Viola, corsara al PalaPoli di Molfetta per 69-74. Gara maschia condizionata dai tanti fischi arbitrali da una parte e dall’altra, vinta nel finale dai reggini di coach Bolignano e Motta, capaci di gettare il cuore oltre l’ostacolo.

PRIMO QUARTO

Scatenato Yande Fall in avvio per la Viola, con i primi 9 punti dei neroarancio contenenti tutti la firma del leone d’Africa, conditi anche da ben 6 rimbalzi che fanno sfiorare la doppia doppia in 4 minuti all’atleta senegalese. Molfetta si affida principalmente a capitan Bini per reagire, ma la Viola non ci sta e porta il match in parità dopo i primi 10 minuti di gioco grazie ai canestri di Balic, Duranti e Ingrosso (19-19)

SECONDO QUARTO

Secondo quarto di gioco quasi identico al primo, con la sfida del PalaPoli che continua a viaggiare sui binari dell’equilibrio. Si iscrivono al match prima Klacar e poi capitan Barrile in casa Viola, entrambi uscendo dalla panchina. Si va all’intervallo lungo con Molfetta avanti di un solo punticino (39-38 al 20′).

TERZO QUARTO

Al rientro dall’intervallo lungo Molfetta prova il primo vero allungo di giornata. Arriva il massimo vantaggio per i padroni di casa della Pavimaro (+10), trascinata dal solito Infante. La Viola non si abbatte e, seppur momentaneamente orfana del pivot Fall per problemi di falli, riesce comunque a ridurre le distanze portandosi sul -6 dopo 30 minuti (56-50 prima dell’ultimo quarto).

QUARTO QUARTO

A differenza di un terzo periodo con più ombre che luci, la Viola gioca un quarto quarto sontuoso su entrambi i lati del campo, con Gaetano, Balic e Duranti sugli scudi, pronti a martellare a suon di canestri la retina biancorossa nel finale infuocato del PalaPoli. I quinti falli in sequenza di Infante prima e capitan Bini poi complicano le cose in casa molfettese, la Viola mette il naso avanti nel finale e tiene botta all’assalto dei padroni di casa che la riprenderanno solo momentaneamente con la bomba di Mentonelli dall’angolo (69 pari a un minuto dalla fine) ma devono arrendersi a una Viola che stringe le maglie nelle battute finali e trova la forza di riportarsi avanti in maniera definitiva con i liberi di Ingrosso prima e Balic poi che chiudono il match. Finisce 69-74 al PalaPoli, l’incubo trasferta è definitivamente terminato. Seconda vittoria “On the road” per i neroarancio e seconda vittoria consecutiva!

Il tabellino

Pavimaro Molfetta - Pall. Viola Reggio Calabria 69-74 (19-19, 19-18, 18-13, 13-24)

Pavimaro Molfetta: Matteo Bini 16 (2/5, 3/5), Francesco Villa 14 (3/6, 2/6), Francesco Infante 12 (6/10, 0/1), Lazar Kekovic 8 (4/5, 0/5), Guido Scali 6 (1/2, 1/4), Andrea Epifani 5 (1/2, 1/2), Simone Mentonelli 5 (1/1, 1/1), Maurizio Tassone 3 (1/3, 0/2), Davide Mezzina 0 (0/0, 0/0), Giuseppe pio Sasso 0 (0/0, 0/0), Sabit Kodra 0 (0/0, 0/0), Silvio Caniglia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 10 - Rimbalzi: 37 9 + 28 (Francesco Infante 15) - Assist: 13 (Francesco Infante, Maurizio Tassone 4)

Pall. Viola Reggio Calabria: Amar Balic 19 (4/14, 3/5), Bruno giuseppe Duranti 16 (5/8, 2/3), Franco Gaetano 13 (2/5, 0/1), Yande Fall 13 (5/10, 0/0), Federico Ingrosso 8 (1/4, 1/5), Amar Klacar 3 (1/3, 0/2), Fortunato Barrile 2 (1/2, 0/0), Vittorio Lazzari 0 (0/0, 0/0), Alberto Besozzi 0 (0/0, 0/0), Samuele andrea Valente 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 25 - Rimbalzi: 36 11 + 25 (Yande Fall 10) - Assist: 7 (Amar Balic 3)