Sanità in Calabria, Morra punta a Gino Strada. Scelta condivisa anche dalle Sardine

La squadra, di livello mondiale per salvare la sanità in Calabria, dovrebbe essere annunciata nel giro di 24 ore. La proposta del senatore Nicola Morra

Nicola Morra, da Cosenza, lancia un messaggio 'on the road' per la sanità calabrese. Il presidente della Commissione Antimafia informa, attraverso un video sulla propria pagina FB, che si sta lavorando alla soluzione per la sanità calabrese. Gino Strada sarebbe, per il senatore pentastellato, l'uomo giusto per salvare la sanità in Calabria.

 LE PAROLE DI MORRA

"Siamo qui a Cosenza sulla 'strada'. Sapete che è stato approvato in Cdm un decreto Calabria che ha rafforzato i poteri della struttura commissariale per non farla mettere in ginocchio dalla volontà di un dipartimento regionale 'Tutela della Salute' che finora ha bloccato le iniziative commissariali. Ma soprattutto si sta lavorando affinchè si possa far intervenire in campo una personalità, la cui capacità di visione d'insieme e filosofia complessiva abbia un potere simbolico e politico enorme. Non possiamo limitarci a convocare i bravi manager della sanità pubblica ma c'è necessità di qualcosa di più coraggioso e rivoluzionario perchè la Calabria vive dal 2010 una situazione emergenziale".

Il senatore del Movimento 5 Stelle non svela il nome della nuova figura, ma la location scelta, quella della 'Strada' testimonia la chiara ed evidente volontà di coinvolgere il medico fondatore di Emergency Gino Strada.

"Facendo scendere in campo una personalità a livello mondiale considerata capace di mettere mano nella sanità è possibile portare immediatamente servizi, prestazioni e soprattutto diritti per i più deboli. Spero che nel giro di 24 ore al massimo possiamo dare la notizia che sarebbe enorme per la Calabria e per l'Italia tutta. Si sta lavorando, con il Governo, affinchè in Calabria si abbia una squadra che includa qualcuno che sappia frenare appetiti criminali".

SCELTA CONDIVISA DALLE SARDINE

La decisione del senatore Morra sarebbe condivisa anche dal movimento Sardine, rimasto nel dimenticatoio per un pò. Mattia Santori, come riporta il Tempo, ha proposto di nominare Gino Strada, fondatore di Emergency:

"Commissario subito - propongono con entusiasmo - Un'azione forte e coraggiosa che segni un cambio di passo per la Calabria".