Motorshow 2Mari, Luca Abete incontra gli studenti reggini: "Qui mi sento a casa" - FOTO

Gli studenti reggini in visita al Motorshow 2Mari hanno incontrato l'inviato di "Striscia la notizia", Luca Abete

Un tripudio di applausi e felicità impressa nei volti e nei cori degli studenti che, questa mattina, hanno riempito le tribune della pista “Gilles Villeneuve” direttamente dall’evento motoristico dell’anno Motorshow 2Mari. Entusiasmo puro misto ad adrenalina ad ogni giro di pista: è questo che i piloti professionisti hanno regalato ai ragazzi esibendosi in diversi show spettacolari.

«Qui mi sento a casa, torno con la mia campagna #noncifermanessuno, un tour motivazionale che vuole incentivare i ragazzi a credere e promuovere i valori della vita e a riflettere su come le sconfitte possono essere, invece, vissute come se fossero occasioni per crescere e trasformare un piccolo momento negativo in entusiasmo».

Luca Abete durante i suoi incontri con i ragazzi ha raccontato:

«Questo è un contesto bellissimo all’interno del quale ci sono tantissime energie che confluiscono e anche per questo, quando mi è stato chiesto di incontrare i ragazzi in un contesto bello come il Motorshow 2Mari sono venuto molto volentieri. Con loro ho avuto modo anche di parlare di sicurezza stradale, per rimanere in tema, e di come la lotta all’illegalità può passare da ognuno di noi perché dal gesto di un singolo ragazzo può partire un’azione collettiva che può dare riscatto a una terra bella del Sud troppo spesso etichettata da stereotipi negativi».

Dopo l’incontro con l’inviato di “Striscia” Luca Abete con il suo tour motivazionale #noncifermanessuno ai ragazzi è stato riservato un posto in prima fila per assistere allo show di drifting con i driver Salvatore Pignanelli e Domenico Ciconte, impegnati nel campionato ItalianVo Drifting; subito dopo direttamente dai migliori cast cinematografici internazionali lo spettacolo degli stuntman di Folco Team con Darix Folco Stunt coordinator, con i piloti Marco Sincovich, Alessandro Simula, Moreno Buratti motociclista e Efy, eccezionale front man speaker.

I ragazzi, letteralmente in visibilio di fronte alle acrobazie regalate dai professionisti del settore, hanno applaudito e richiesto a squarciagola il bis che ha visto i piloti e gli stuntman ben lieti di accontentare la richiesta del giovane pubblico. Con l’odore di pneumatici ancora nell’aria, i piloti hanno lasciato il loro posto in pista per andare ad abbracciare in tribuna i tanti studenti arrivati da tutta la provincia e lì, tra un selfie e un abbraccio, hanno avuto modo di firmare autografi e accontentare le richieste di tutti, anche loro felici di essere accolti in casa da un gruppo di giovani così appassionati.

Seguici su telegramSeguici su telegram