Musica e teatro di qualità, gli appuntamenti al Teatro Primo di Villa S.G.

Giovedì 29 Novembre : ZAFARA' in concerto Una

Giovedì 29 Novembre : ZAFARA’ in concerto

Una serata all’insegna della musica d’autore, ricercata e per nulla scontata, con il cantautore Zafarà, nome d’arte del nisseno Sergio Zafarana.
Nell’ottobre del 2013, dopo varie esperienze da lead vocalist in altri progetti musicali, Sergio Zafarana decide di fare il grande salto: provare ad esprimere le sue idee senza compromessi, caricandosi anche della responsabilità di mettere a nudo la sua arte fatta di musica e parole.

Dopo un anno di intenso lavoro, vede la luce l’EP “Zafarà”, in collaborazione con il compositore ed arrangiatore Aldo Giordano e con l’etichetta indipendente Muddy Waters Musica. “Zafarà” comprende quattro tracce inedite, “Wladimiro (è sotto shock)”; “Mon dieu”; “Stai certa” e “La strada va via”, insieme alla cover “Non insegnate ai bambini” di Giorgio Gaber. L’EP è stato interamente prodotto all’interno di REC-STUDIO (San Cataldo), grazie alla collaborazione di alcuni musicisti che hanno impreziosito il lavoro accurato di registrazione: Sergio Zafarana, voci, chitarre, mandolino; Marco Gioè chitarre; Andrea Amico contrabbasso, basso; Andrea Savattieri batteria, percussioni; Paolo Bonsignore sax, Mirko Giannone tromba, Aldo Giordano pianoforte).

Ascoltando le canzoni di Zafarà ci si immerge nella piena e lucida poeticità sicilianità, fatta di sound coinvolgente ed accattivante, ricca di suggestioni e di scaramanzie, nelle quali si avverte prepotente l’eco dei più maturi De André e Capossela, passando per delle quasi romantic ballads che strizzano l’occhio alle melodie di Tenco e Rosa Balistreri. Infatti, caratteristica primaria del suo primo progetto da solista è l’assoluta affinità tra i testi delle canzoni e l’eterogenea biografia del cantautore. Testi che intrecciano atmosfere ironiche ad osservazioni approfondite del circostante, per poi sterzare bruscamente verso toni più profondi.

Sul palco del Teatro Primo Zafarà presenterà anche il nuovo lavoro discografico, “Balordo”, ricco di nuove sfumature dal forte sapore rock. Dunque, è il caso di essere presenti così da vivere, in forma musicale, queste continue corrispondenze simboliche e magari incontrare “in una notte di mezza luna…” Wladimiro Sotto shock!

Dettagli
Giovedì 29 Novembre
Apertura Sala ore 21.00 – START ore 22.00
Ingresso unico €10,00
Info e prenotazioni 3476973297
Concerto in Collaborazione con Cheap Thrills
Sostieni la Musica! Sostieni la Musica dal Vivo!!
Sabato 1 Dicembre e Domenica 2
Teatro Primo Stagione Teatrale 2018/19

CA/1000 di Enrico Manzo
Spettacolo che ripercorre la vita dell artista Camile Claudel
di Enrico Manzo
con Noemi Francesca
Regia Lusa Corcione
Assistente alla regia Federica De Filippo
opere in scena Luisa, Anna e Rosaria Corcione
Produzione Ass.Artistica Estudio

CA/1000 vuole raccontare la storia di un’ anima rappresentando i momenti salienti della vita di Camille Claudel, artista di fine 800, dall’ arrivo in manicomio a Monfavet fino alla sua uscita vittoriosamente perdente.Nelle sue opere, Camille Claudel è riuscita a scolpire l’animo umano, cogliendone la bellezza ma anche la crudezza e tutti quegli aspetti di cui solitamente non si vuole

parlare.Gli elementi che accompagnano il personaggio di Camille in Ca/1000 sono rappresentati dal sonoro delle voci, che vengono percepite ora come una presenza assordante, ora come un tenero ricordo; da dipinti che rappresentano le compagne di viaggio di Camille (le “internate” del manicomio) che l’hanno accompagnata per trent’anni della sua esistenza, e da sculture.
Si mette in scena il coraggio di Camille, la forza che l’hanno resa profonda ed autentica, ma, anche logorata e pazza.

Dopo l’abbandono di Rodin, Camille ha lottato moltissimo per affermare il suo talento in un periodo in cui la scultura era ancora appannaggio maschile, ma ha ceduto alla fine per le contingenze economiche insuperabili per una donna sola di quell’epoca. Per tal motivo, in Ca/1000 le vicende dell’esistenza personale e gli esiti dell’opera sono inestricabilmente mescolati e fusi nel comune fallimento.

Molte delle sculture presenti in scena sono il suo diario,il grido disperato di un’anima che passa dalla felicità di un tormentato rapporto d’amore e quello che la legò per alcuni anni a Rodin, fino al rancore e alla rêverie di cui che non è stato e mai potrà essere.Si metterà in scena l’esaltazione amorosa, l’illusione della felicità e delle promesse di fedeltà, dell’abbandono, del risentimento, della solitudine estrema, dell’amara consapevolezza di una ferita che mai potrà rimarginarsi.

A lei fu data la dolorosa capacità di “dare forma alle proprie visioni interiori, di strappare all’ignoto che ci abita –”il salvame” del “nostro intimo” di cui parla Rilke nelle Elegie duinesi – brandelli di verità, di vedere più nitidamente ciò che altri potevano solo superficialmente intuire. Perché sono, le sue opere, sofferenza pagata”.

Dettagli
Sabato 1 Dicembre ore 21:00
Domenica 2 ore 18:14
Biglietto Intero €12,00 – Ridotto (under 24) € 8,00
Consigliata la prenotazione 0965-1971173 – 347 6973297

I biglietti prenotati sono da ritirare entro venti minuti prima della sera di spettacolo, pena l’annullamento della prenotazione.
Teatro Primo via delle Filande 29 89018 – Villa San Giovanni
Martedì 4 Dicembre : GORDIE TENTREES & JAXON HALDANE LIVE

Gordie Tentrees canadese e Jaxon Haldane da Winnipeg, un duo incredibile sul palco per il vero bluegrass con un alternanza di strumenti incredibile, per gli amanti del genere ma soprattutto per gli appassionati di musica di qualità.
Gordie Tentrees: cantante canadese poeta di strada, polistrumentista e maestro narratore attraverso il Nord America, l’Europa, l’Australia, il Regno Unito e l’Irlanda. Con 7 dischi alle spalle, sia in solo che con il leggendario sideman Jaxon Haldane. Da Celtic Connections (Glasgow, Scozia) al National Folk Festival (Canberra, AU) la sua capacità di catturare il pubblico, tessere stupende melodie, giocare con il buio e la luce, creare splendidi chiaroscuri sono qaulità riconosciute e contagiose. Con il suo ultimo disco GRIT (2018) Gordie disegna in forma bozzetti la vita di personaggi che lottano contro le avversità che il mondo gli sbatte in faccia senza pietà.
Dopo 550 concerti in 11 Paesi dalla loro formazione nel 2014, inclusi le esibizioni al Celtic Connections (Glasgow) ed al National Folk Festival (Australia), Gordie Tentrees & Jaxon Haldane pubblicano il loro album di debutto.
“Grit” è una collezione di canzoni registrate dal vivo con 10 strumenti – banjo, dobro, cigar box guitars, musical saw, acoustic guitar, porch board bass, harmonica, snare tam & mandolin, brotherly harmonies and masterful storytelling, rilasciato in tutto il mondo dall’etichetta Greywood records feat. Haldane/Tentrees.
L’idea di una registrazione dal vivo è stata ispirata dal pubblico stesso che chiedeva ripetutamente una registrazione che riuscisse a riprodurre quell’esperienza magica che Geordi e Jaxon erano capaci di creare e far rivivere sul palco esibizione dopo esibizione.
Non perdetevi l’occasione di conoscerli da vicino e gustarvi il vero bluegrass!!!
Sostieni la Musica! Sostieni la Musica dal Vivo!!

Dettagli
Martedì 4 dicembre
Apertura sala ore 21:00 – Start ore 22:00
Ingresso unico €10,00
Teatro Primo Villa San Giovanni (RC)
Via delle Filande 29 – Info e Prenotazioni 3476973297
Concerto in collaborazione con Cheap Thrills

Seguici su telegramSeguici su telegram