Premio Apollo School: al Cilea le eccellenze dei giovani reggini. I nomi dei vincitori

Sul podio 4 vincitori per la categoria Junior ed altrettanti per quella Young. L'associazione Nuovi Orizzonti già al lavoro per l'edizione 2022/23

Il Premio letterario Apollo School è già storia. La speciale edizione 2022, magistralmente organizzata dall'associazione Nuovi Orizzonti, ha portato, questa mattina, al teatro Cilea di Reggio Calabria una grande fetta di studenti appartenenti alla scuola media ed agli istituti superiori. Una matinée all'insegna della cultura, della lettura in particolar modo, che ha lasciato però, spazio anche ad altre forme d'arte.

Sul podio 4 vincitori per la categoria Junior ed altrettanti per quella Young che hanno portato alto il nome degli istituti di appartenenza. Con i loro racconti e disegni i giovani studenti hanno portato sul palco una fame di vita che ha commosso istituzioni e associazioni presenti all'evento.

Premio Apollo School: la cerimonia di premiazione al teatro Cilea

Il contest ideato dall’associazione Nuovi Orizzonti ha il nobile obiettivo di stimolare la creatività dei giovani reggini, di incentivarli alla lettura, ma allo stesso tempo incoraggiarli a mettersi in gioco e scoprire la celata vena artistica che risiede in ognuno di noi.

Alla manifestazione erano presenti il sindaco metropolitano f.f. Carmelo Versace e l'assessore delegato alla cultura Irene Calabrò. Ospite d'eccezione Vincenzo Tedesco, youtuber, tiktoker e influencer che da oltre 7 anni spopola sul web con milioni di follower e che ha scelto proprio il Premio Apollo School per presentare ufficialmente l’uscita del suo libro “Proud of me. Ditemelo adesso che sono sbagliato”, nel quale, con ironia, affronta i delicatissimi temi del bullismo e della accettazione di sé stessi e degli altri.

Versace: "Bellissimo tornare alla normalità"

"Si ritorna alla normalità. È stato bellissimo - ha detto il sindaco metropolitano f.f. ai microfoni di CityNow - vedere oggi tutti questi ragazzi popolare la platea del teatro Cilea. Buona la prima, vista l'idea, di quest'anno, di dare un doppio premio destinato sia ai ragazzi degli istituti superiori di primo che di secondo grado.

Non è certo la prima volta - ha proseguito Versace - che l'associazione Nuovi Orizzonti promuove iniziative culturali di grande spessore. L'auspicio è che questo tipo di eventi, che noi istituzioni abbiamo il dovere di supportare, possano avere sempre più risonanza. Solo facendo cultura il nostro territorio può decollare".

La soddisfazione di Natalia Spanò

Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente dell'associazione Nuovi Orizzonti, Natalia Spanò che, a margine dell'evento, ha sottolineato l'importanza di dare modo ai giovani di esprimersi e sperimentare:

"Un'edizione dall'enorme successo. Questa mattina il teatro cittadino ha registrato un tutto esaurito. Quasi tutte le scuole medie e superiori della città hanno partecipato all'evento".

Un doveroso ringraziamento va ai tanti ragazzi che hanno contribuito con le loro opere, ha sottolineato Spanò, aggiungendo:

"Abbiamo cercato un modo per renderli protagonisti assoluti. La prossima edizione del Premio Apollo School, quella relativa all'anno scolastico 2022/23 è già garantita. Speriamo - ha concluso la Presidente - di riuscire a istituzionalizzare il premio.

Spesso i ragazzi sono talmente presi dai social che incentivare la lettura ci sembra il miglior modo per riportali alle origini della cultura. Leggere ci dà la possibilità di andare oltre i confini, è bene che i ragazzi coltivino il sapere. Per questo motivo il Premio Apollo prevedeva non solo la stesura di racconti, ma anche la presentazione di video e disegni. Siamo felicissimi di aver ricevuto oltre 300 opere dalle scuole che hanno partecipato".

I nomi dei vincitori del Premio Apollo School

A valutare gli elaborati in gara per il premio Apollo School sono stati 5 giurati: Rossella Amato (scrittrice), Francesco Malara (Sindaco del Comune di Santo Stefano D’Aspromonte), Francesco Villari (giornalista e scrittore), Antonino Monteleone (giornalista) e Daniele Amaddeo (titolare Librerama), il quale fa parte anche della giuria Junior insieme a Tina Sgrò (pittrice), Antonio Federico (artista e fumettista) e Alessandra Tavella (Presidente del Comitato Provinciale Unicef Italia).

"Questa matinée - ha spiegato Rossella Amato - ci ha dato la possibilità di toccare con mano la voglia di riscatto dei giovani reggini. Dopo un periodo caratterizzato da infinite limitazioni, ora, hanno voglia di riabbracciare la libertà.

Ciò che mi ha appassionato, è stato vedere come i ragazzi non si siano limitati ad attingere alle loro esperienze personali nella creazione degli elaborati, ma abbiano spaziato all'interno della storia e della letteratura. I racconti che sono saliti sul podio erano tra i miei preferiti".

Sezione Young - Racconti

  • 1° classificato "Messo al mondo 2 volte" di Alfredo Caccamo - Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci";
  • 2° classificato "Numero 26" di Antonella Pellicanò, Liceo Scientifico "Alessandro Volta";
  • 3° classificato "Storia senza voce" di Alessandro Barillà - Antonio Ciglione - Sergio Scafaria, Ist. Tec. Statale Economico "R. Piria - Ferraris/Da Empoli";
  • 4° classificato "Venere" di Daniela Vattimo e Andrea D'agostino, liceo classico "Tommaso Campanella".

Sezione Junior

  • 1° classificato Giorgia D'Ottavio - Alice nel paese delle meraviglie disegno - Vittorino da Feltre;
  • 2° classificato Davide Puntorieri il "Piccolo Principe" I.C. Nosside Pythagoras;
  • 3° classificato Domenico Calabrese "Alice nel paese delle meraviglie" - istituto San Sperato Cardeto;
  • 4° classificato Francesca Pia Palumbo, "L'isola del tesoro" - I.C. Vitrioli - Principe Di Piemonte.

Nel chiudere le porte all'edizione 2022, l'associazione Nuovi Orizzonti è già all'opera nel programmare l'appuntamento per l'anno che verrà, fermamente convinti che la cultura, legata ai giovani, sia la chiave del successo per far ripartire un territorio troppo spesso bistrattato.