Nuova, pura, forte. Nucera: “Questa è la Calabria che vogliamo”

Il messaggio di Giuseppe Nucera ai giovani calabresi: “Formatevi fuori, anche all’estero. Poi però tornate in Calabria e create impresa”

“Abbiamo messo in piedi questa piattaforma chiamata ‘La Calabria che vogliamo’ perché intendiamo, da imprenditori tra cui giovani professionisti, aziende ed universitari, far uscire la nostra regione dalla grave crisi in cui si trova”.

Sono le parole di Giuseppe Nucera, già presidente di Confindustria a Reggio Calabria che oggi si batte per un futuro migliore da lasciare alle nuove generazioni. Durante l’incontro di questa mattina, presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, è stato presentato il progetto ‘Nuova pura forte, La Calabria che vogliamo.’

“Vediamo i nostri tanti comuni ed il nostro territorio completamente abbandonato. I nostri giovani vanno via. Se non blocchiamo questa situazione la Calabria è costretta a morire.  Il progetto che presentiamo vuole essere una cosa diversa rispetto al passato, noi non ci identifichiamo con nessuno schieramento. Siamo uomini del fare e pensiamo che la Calabria abbia le proprie risorse per una rinascita attraverso nuove figure politiche, con una nuova classe dirigente che sappia sfruttare le risorse naturali. A San Luca ad esempio abbiamo aperto lo sportello informativo lavoro individuando oltre 100 iniziative di imprese che potrebbero nascere. Immaginiamo in tutta la Calabria quante micro imprese potrebbero nascere con altrettanta facilità.  Siamo andati in tutta Italia in giro per le università migliori della nostra nazione. Abbiamo detto ai tanti giovani di formarsi e di andare anche all’estero, di prendere il meglio per poi tornare in Calabria e fermarsi qui a creare impresa“.

Seguici su telegramSeguici su telegram