Reggio Calabria è di chi la salva - FOTO

Armati di guanti e sacchi, i volontari anche questa domenica sono all'opera per ripulire uno dei luoghi più amati della città di Reggio Calabria

Non serve essere troppo svegli per sapere che Reggio Calabria pullula di problemi.

In mezzo al brutto, le erbacce, i rifiuti, le perdite e le buche, risiede però la meraviglia di una comunità che non ha intenzione di perdere la speranza in una città migliore, a causa delle sterili critiche di pochi.

Sono davvero tanti i cittadini che credono in un futuro diverso, migliore. E lo dimostrano le continue iniziative in piazza, sintomo di una società stanca di rimanere inerme a subire. L'ultima lodevole iniziativa viene dal gruppo PlasticFree e Differenziamoci differenziando.

5° appuntamento Plastic Free a Reggio Calabria

Plastic Free Lido Comunale Reggio Calabria 5

Nella giornata nazionale Plastic Free che conta oltre 150 iniziative in tutta Italia, anche Reggio Calabria ha scelto di fare la sua parte con un nuovo appuntamento in spiaggia. Dopo i due eventi di raccolta al Parco Lineare Sud, alla foce del Calopinace ed alla spiaggia di Gallico, è tempo di dare una ripulita al centro città.

Precisi come un orologio svizzero alle 09:30 i cittadini presenti al Lido Comunale si sono armati di buste e guanti per dare inizio alla loro domenica di grande senso civico. Uno schiaffo a chi è convinto che i reggini siano tutti uguali, tutti lordazzi. Innegabile che una parte lo sia veramente, altrimenti le iniziative non avrebbero senso di esistere. Ma è vero anche che chi combatte con amore per la propria città non può che uscire vincitore.

"Per noi è un giorno davvero importante - ha spiegato Davide Arillotta, tra gli organizzatori dell'evento, a CityNow. Il 18 aprile in tutta Italia si celebra proprio la giornata del Plastic Free. Il fatto che Reggio si sia unita alle tante iniziative organizzate sul territorio nazionale è indubbiamente una bella risposta".

La pulizia del Lido Comunale

Plastic Free Lido Comunale Reggio Calabria 2

Proprio in questi attimi i volontari sono all'opera. Vederli ripulire uno dei luoghi più emblematici della città non può che essere un tuffo al cuore.

I partecipanti all'iniziativa del 18 aprile sono davvero tanti. Basta un colpo d'occhio per capire come gli appuntamenti Plastic Free abbiano, di volta in volta, coinvolto un pubblico sempre maggiore. Diverse persone, infatti, hanno raccontato ai microfoni di CityNow di essere alla loro prima esperienza:

"Ho conosciuto gli organizzatori Plastic Free tramite i social e, la prima cosa a cui è pensato è stata unirmi a loro per ripulire insieme il nostro territorio".

Nel corso dell'ultima raccolta i partecipanti erano circa 70. Chissà che nella giornata di oggi non si raggiunga un nuovo record, i presupposti non mancano:

"Le persone che si sono registrate all'evento di oggi sono 104 - spiega Davide Arillotta, ma siamo certi che tante altre arriveranno nel corso della mattinata. L'obiettivo di oggi è quello di arrivare ad almeno 150".

La città è di chi la salva

Plastic Free Lido Comunale Reggio Calabria 9

Non c'è alcun dubbio sul fatto che sia ormai chiaro a buona parte della comunità che l'unico modo per salvarci è farlo insieme, l'uno accanto all'altro, nel rispetto delle norme anti-Covid.

Importantissima la collaborazione di Avr che, di volta in volta, non solo mette a disposizione il materiale per la raccolta, ma si occupa poi anche del trasporto rifiuti. Fondamentale anche il patrocinio del Comune, che ha accolto con gioia l'intenzione da parte dei reggini di rimboccarsi le maniche.

"Ringraziamo il Comune - ha concluso Arillotta - che di volta in volta ci da la concessione per la raccolta, ma ancora di più gli operatori Avr che danno sempre massima disponibilità, mettendo a disposizione non solo i mezzi per il trasporto ma anche tutto il materiale necessario come buste, pale, rastrelli. La sinergia è uno degli elementi imprescindibile per la riuscita di simili eventi".

La storia, però, non finisce qui. Plastic Free Reggio Calabria annuncia di avere in mente già altre tappe per la pulizia delle spiagge cittadine.