Elezioni, torna il ponte sullo Stretto. Salvini: 'Potrà essere realtà'

Il leader della Lega torna a parlare del Ponte sullo Stretto: "Dopo anni di chiacchiere potrà essere realtà. Se avrò sbagliato la previsione chiederò scusa agli italiani"

Le elezioni sono in vista e, come per magia, riappare anche lui: il Ponte sullo Stretto.

A parlarne in tv, a Zona Bianca, è stato Matteo Salvini. La maxi infrastruttura che collegherebbe le città di Reggio Calabria e Messina è divenuta negli anni, una sorta di "trucco", come il coniglio dal cappello, da tirar fuori quando la chiamata alle urne si fa vicina.

Da anni la politica ne discute, illudendo i cittadini su realizzazione e tempistiche, l'unica certezza è che, ogni volta che l'argomento è stato aperto, è finito poi con un nulla di fatto.

Ponte sullo Stretto ne parla Salvini a 'Zona Bianca'

Ospite del programma di Rete 4 il leader della Lega ha parlato dell'opera che, se realizzata, potrebbe rappresentare un volano di sviluppo non solo per Calabria e Sicilia, ma per l'intero Stivale.

"Il ponte sullo Stretto di cui si parla da 50 anni sarebbe finanziato interamente dai privati, sarebbe una immagine dell'Italia nel mondo pazzesca. Dell'ingegneria italiana, degli operai italiani, della bravura italiana. Su questo io mi posso impegnare, dopo anni di chiacchiere. E se, in seguito, non sarà così, torniamo su Rete 4, e se avrò sbagliato la previsione chiederò scusa agli italiani. Il Ponte che unisce la Calabria alla Sicilia, l'Italia all'Europa, potrà essere realtà", ha detto Salvini.