Il Premio artistico letterario Apollo School 22. Il clou con la Matinée al Cilea di Reggio Calabria - VIDEO

Primo classificato Young Caccamo del Vinci, prima classificata Junior D'Ottavio del Vittorino

Nove mesi di lavoro, un team di 10 professionisti, 24 istituti scolastici coinvolti, oltre 300 lavori ricevuti e valutati dalla giuria, oltre 500 partecipanti alla matinée.

I numeri hanno il loro peso ma quelli Premio Artistico Letterario Apollo School 22, seppur lusinghieri, non possono dare la dimensione di ciò che questo evento dalle mille sfaccettature ha rappresentato in termini di valori e di insegnamenti, di emozioni e di entusiasmo.

Il contest, ideato e prodotto dall’associazione Nuovi Orizzonti della presidente Natalia Spanò, è culminato in un evento straordinario che non poteva che svolgersi nel tempio della cultura, il Teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria.

Così, a luci spente e sipario calato, si possono tirare le somme di questa grandiosa edizione che ha visto tantissime novità, dal coinvolgimento delle scuole medie con un format a loro dedicato, all’evento clou, ricco di ospiti straordinari che hanno intrattenuto, catturato e affascinato i ragazzi.

“Questa non è la matinée del Premio Apollo School – ha affermato Natalia Spanò guardando la platea dal palcoscenico – questo è l’evento celebrazione di tutte le scuole reggine”.

Parole cariche di entusiasmo e soddisfazione quelle della Spanò che è riuscita a dare il giusto coronamento a tutto il percorso del premio senza mai dimenticare chi sono i veri protagonisti di questa storia… i ragazzi! E proprio per questo la Presidente e il suo team (Roberta Caputo, coordinamento scuole; Federica Morabito, ufficio stampa; Patrizia Sorrentino e Antonella Giordano, rapporti scuole; Lorenzo Amaddeo, regia; Martina Fanello, segreteria; Ilenia Lofaro, comunicazione e marketing) in questi mesi, hanno girato per gli istituti del territorio per incontrare gli studenti, conoscerli, ascoltarli, attraverso delle brevi interviste che hanno coinvolto anche dirigenti scolastici e docenti.

Ed ecco i nomi degli emozionatissimi i vincitori di questa edizione:

Sezione Young - Racconti

1° classificato "Messo al mondo 2 volte" di Alfredo Caccamo - Liceo Scientifico "Leonardo da Vinci";

2° classificato "Numero 26" di Antonella Pellicanò, Liceo Scientifico "Alessandro Volta";

3° classificato "Storia senza voce" di Alessandro Barillà - Antonio Ciglione - Sergio Scafaria, Ist. Tec. Statale Economico "R. Piria - Ferraris/Da Empoli";

4° classificato "Venere" di Daniela Vattimo e Andrea D'agostino, liceo classico "Tommaso Campanella".

Sezione Junior

1° classificato Giorgia D'Ottavio - Alice nel paese delle meraviglie (disegno) - Vittorino da Feltre;

2° classificato Davide Puntorieri (video) il "Piccolo Principe" I.C. Nosside Pythagoras;

3° classificato Domenico Calabrese "Alice nel paese delle meraviglie" (disegno) - Istituto San Sperato Cardeto;

4° classificato Francesca Pia Palumbo, "L'isola del tesoro" - I.C. Vitrioli - Principe Di Piemonte.

Alfredo Caccamo Primo Classificato Sez Young

E poi il Premio Iris, una novità, un riconoscimento speciale della giuria a un lavoro particolarmente significativo, è stato assegnato a Giovanna D’Amico del Nosside Pytagoras per il suo al video carico di significato.

A presentare l’evento il giornalista e docente Carlo Arnese. Sul palco del Cilea tutta la giuria: la scrittrice Rossella Amato, il Sindaco del Comune di Santo Stefano d’Aspromonte Francesco Malara, il giornalista e scrittore Francesco Villari, il titolare di Librerama Daniele Amaddeo, l’artista e fumettista Antonio Federico che ha dato dimostrazione live delle sue abilità. Assenti giustificati la pittrice Tina Sgrò, la Presidente del Comitato Provinciale Unicef Italia Alessandra Tavella e il giornalista de Le Iene Antonino Monteleone, impegnato a Milano per l’ultima puntata della trasmissione, ma che ha voluto mandare un videomessaggio agli studenti reggini.

E poi i rappresentanti istituzionali il Sindaco f.f. della Città Metropolitana di Reggio Calabria Carmelo Versace e l’Assessore comunale alla cultura Irene Calabrò.

Star della matinée Vincenzo Tedesco, youtuber, tiktoker e influencer che da oltre 7 anni spopola sul web con milioni di follower e che ha scelto proprio il Premio Apollo School per presentare il suo libro “Proud of me. Ditemelo adesso che sono sbagliato”. Tedesco ha lanciato un bel messaggio ai giovani di coraggio e accettazione di sé stessi e degli altri.

E nei prossimi mesi inizieranno le riprese dei cortometraggi sulle storie vincitrici della sezione Young di quest’anno e di quello scorso (di Chiara Catalano) che, a causa della pandemia non si era potuto girare.

Niente pausa estiva per Nuovi Orizzonti e che continua a lavorare mettendo in piedi i Tesori del Mediterraneo che si svolgeranno dal 27 al 31 luglio all’arena Ciccio Franco. E da ottobre si ripartirà con il Premio Apollo School, ancora opportunità di crescita culturale e socialità per questi giovani reggini che ci hanno dato ampia dimostrazione che offrendo loro le giuste occasioni sono in grado di stupirci, e che basta dare loro una penna o una matita in mano per capire che hanno tanto, tanto da esprimere.

Le interviste VIDEO (CLICCA QUI) a seguito dell'evento con protagoniste le scuole di Reggio Calabria