Reggio, Di Maio si fa attendere. Manifestanti fuori dalla Camera di Commercio

Un gruppo di 10 persone è passato di fronte la Camera di Commercio. Tutti indossavano una maglietta con una frase inequivocabile

L'appuntamento era fissato alle 18:30, ma il Ministro degli Esteri si sta facendo attendere dalla stampa locale e nazionale presente all'esterno della Camera di Commercio di Reggio Calabria.

Luigi Di Maio non è il primo delegato del Governo Draghi ad arrivare nella città dello Stretto, solamente qualche giorno fa era stato il turno del Ministro per le pari opportunità Elena Bonetti.

Ad attendere il ministro non è solo la stampa, ma anche le associazioni di imprenditori, Confcommercio, Confindustria, che attendono di sentir parlare delle possibilità per il loro futuro, insieme alla candidata alla Presidenza della Regione Calabria, Amalia Bruni.

L'arrivo di Di Maio, però, non sembra ben gradito a tutti. In un blindatissimo centro storico, dove Digos e Polizia monitorano la situazione, un gruppo di 10 persone è passato davanti la Camera di Commercio urlando "Di Maio assassino" e "Draghi merda", stessa frase riportata anche sulle magliette indossate al momento della protesta.