L'ex pupa Marina: 'La Calabria nel mio cuore. Basta pregiudizi: non siamo quello che dicono'

La bella reggina ha un elevato successo anche sui social: il suo profilo conta 175 mila seguaci

Tra le bellezze de La Pupa e il Secchione e Viceversa, la reggina Marina Evangelista è probabilmente la più conosciuta nel mondo dello spettacolo. Set televisivi e non solo sulle spalle della ventisettenne nata a Palmi.

Nel 2012 viene già incoronata Miss Cinema Calabria, arrivando finalista al concorso nazionale di Miss Italia.

Trasferitasi a Roma, dopo la parentesi universitaria in quel di Milano, la ragazza ha frequentato l'Accademia Internazionale di Teatro, ha lavorato come assistente di regia e come speaker per Radio Freccia Network, con la conduzione del programma "I Bislacchi".

Il primo vero successo è arrivato con la partecipazione ai film Loro e Loro 2, di Paolo Sorrentino, con Marina impegnata in un piccolo ruolo. In tv invece, la prima esperienza è stata nella puntata di Ciao Darwin: "Umani contro Mutanti". In quella situazione è stato difficile non notarla, in quanto, a causa della prova di coraggio che ha dovuto affrontare, è stata "costretta" ad entrare dentro una vasca piena di locuste. Oggi 27 enne, la bella calabrese ha un elevato successo anche sui social: il suo profilo Instagram conta 175 mila followers.

Da calabrese che si rispetti, ovviamente, è molto legata alla sua terra. Non perde mai occasione per parlarne, per mostrarla e per cercare di annientare i luoghi comuni che, purtroppo, ancora regnano sovrani.

"La Calabria -afferma ai microfoni di CityNow- è una terra che merita molto di più. Io viaggio molto e difficilmente ho trovato posti che potessero farci invidia. Non abbiamo nulla in meno di altri, anzi: forse qualcosa in più. Dobbiamo impegnarci per valorizzare la nostra terra e allo stesso tempo dobbiamo far capire a chi ha dei pregiudizi nei nostri confronti, che non c'è niente di più falso. Che vengano qui a vedere questi posti meravigliosi, e che si fidino dell'accoglienza e del buon cuore che abbiamo noi calabresi."

"E' una terra di valori, di tradizioni, ricca di feste e eventi. E' giusto che venga conosciuta per come merita. I pregiudizi sono soprattutto legati alla mafia e all'ignoranza, ma la Calabria non è tutto questo. E' un posto bellissimo -conclude- con persone meravigliose."

Guarda il video