Dal settore giovanile della Reggina al Campionato Europeo con l'Italia. Lillo Foti ottimo profeta

La previsione dell'ex presidente della Reggina sul futuro dell'esterno azzurro Di Lorenzo

Ne ha fatta tanta di strada Giovanni Di Lorenzo da quegli inizi nel settore giovanile della Reggina. Arrivato giovanissimo in riva allo stretto, ha disputato una serie di campionati tra Allievi e Primavera, prima dell’esordio a soli 17 anni in serie B. Ha fatto parte di quel gruppo di calciatori che nel doppio spareggio play out con il Messina è riuscito a compiere l’impresa, salvando la Reggina dalla retrocessione, ma subito dopo è giunto il fallimento e lo svincolo automatico. Dopo la prima rete in serie A con la maglia dell'Empoli, citynow aveva intervistato l'ex presidente della Reggina Lillo Foti che su Di Lorenzo è stato davvero un ottimo profeta:

Le dichiarazioni di Lillo Foti su Di Lorenzo

“Dopo quella tristissima chiusura, il calciatore mi ha chiesto di aiutarlo a trovare una collocazione ma ho trovato grandi difficoltà, praticamente nessuno credeva in lui. Vederlo protagonista in serie A, dopo lo straordinario campionato scorso in cadetteria, per quello che mi riguarda non è una sorpresa.

Professionista esemplare, ragazzo con la testa sulle spalle, serio e non mi sorprenderei se a breve gli arrivasse qualche proposta da società più importanti e la chiamata della Nazionale. Oggi è uno dei migliori esterni della serie A. Il ragazzo mi era stato segnalato da un innamorato della Reggina e grande intenditore di calcio, ai miei tempi si girava per i campi di tutta Italia a cercare i talenti".

Come già scritto, l'intervista risale a qualche anno addietro con Di Lorenzo ancora protagonista con la maglia dell'Empoli. Successivamente il giocatore è passato al Napoli e poi conquistato la Nazionale Italiana. Nella serata di venerdi 11 giugno 2021, l'esordio nel Campionato Europeo con la vittoria dell'Italia sulla Turchia per 3-0. Oggi Di Lorenzo è uno dei migliori esterni in circolazione.