Reggina, Corazza: 'Non segno? Nessun problema, c'è la squadra. Questa la nostra forza'

Le parole al miele dirette ai tifosi da parte del "Joker"

Il bomber della Reggina, Simone Corazza, ospite della trasmissione Passione Amaranto, in onda su Reggina TV e condotta da Michele Favano, ha analizzato la situazione attuale della squadra, del campionato ma anche personale.

SUL MATCH DI CATANIA

E' stato un buon punto guadagnato. Giocavamo fuori casa ed a Catania non è mai facile. Ci teniamo stretti questo punto, era importante muovere la classifica. Siamo sempre la capolista e dobbiamo pensare da tale. Vero che dobbiamo preoccuparci delle altre, ma la cosa importante è pensare a noi. Sottolineo la grandissima parata di Guarna.

GIRONE DI RITORNO DIVERSO

Nel girone di ritorno le partite saranno più tirate e spesso si sbloccano su episodi. Ci avesse concesso il rigore forse staremo parlando di altro. E' un campionato molto equilibrato. Noi abbiamo fatto un grande girone d'andata, adesso è cambiato qualcosa ma lo sapevamo. Adesso dobbiamo essere concentrati per non sbagliare e lasciare punti per strada.

Stiamo creando meno rispetto al girone d'andata dove abbiamo spinto tanto e speso tante energie. Le difese avversarie prima ci affrontavano a viso aperto, adesso invece cercano di fare punti e si chiudono dietro. Non dobbiamo farci raggiungere.

Noi stiamo davanti, se le vinciamo tutte non ci leva nessuno il primo posto. Quindi stiamo tranquilli.

CAMPIONATO ANCORA LUNGO

Il campionato è ancora lungo. Dopo la partita con la Ternana se pensavamo di aver messo in saccoccia la promozione ci sbagliavamo. Potevamo gestire meglio qualche pallone, ma l'importante era portare a casa i punti. In questo campionato si può giocare con la seconda in classifica cosi come con l'ultima e avere la stessa difficoltà.

TIFOSI ECCEZIONALI

I tifosi sono eccezionali sin dall'inizio, ci sostengono sempre. Adesso occorre l'entusiasmo che non deve mai mancare. I nostri supporters sia in casa che fuori ci danno una grande mano. In ogni partita giocare con l'uomo in più è vantaggioso.

EPISODIO RIGORE NON FISCHIATO

A noi ci hanno detto che il calciatore aveva le mani dietro la schiena, ma quando l'abbiamo rivisto ci è sembrato clamoroso. Noi comunque pensiamo alla nostra prestazione, degli arbitri non ci piace parlare. Questo sarà un mese fondamentale.

PERIODO DI FLESSIONE

E' un periodo di flessione. Da quando non segno io hanno segnato gli altri, e questa è la forza della nostra squadra.

IN COPPIA CON DENIS O REGINALDO?

Mi trovo bene a giocare sia con Denis che con Reginaldo, sono un po' diversi ma dialoghiamo bene. Io corro tanto, ma lo chiede il mister. Dobbiamo stringere i denti e restare uniti. Ho sempre giocato come seconda punta, ma quest'anno anche da prima mi son trovato bene.

SU SALANDRIA

Per Salandria è stato emozionante. Ha ritrovato i suoi compagni di un mese fa. Spero si ritagli lo spazio che qui non è riuscito a trovare.

SU DOUMBIA E ROLANDO

Doumbia si è allenato, sta bene e credo che tra poco tornerà a disposizione. Rolando sarà presto disponibile.

SUL MONOPOLI

Il Monopoli è venuto fuori, ce lo aspettavamo. Ce n'eravamo accorti quando abbiamo giocato contro.