Reggina: rispetto a Lecce in difesa potrebbero cambiare tre calciatori su quattro

La curiosità che riguarda Lakicevic nelle ultime quattro sconfitte della Reggina

Nel momento in cui qualcosa inizia a non funzionare, si prova a fare delle modifiche, non solo nel modulo ma anche per quello che riguarda i calciatori da mandare in campo sin dal primo minuto. E nelle ultime settimane il tecnico Aglietti ha apportato diversi cambiamenti soprattutto in quella zona dove dall'inizio della stagione non si riesce a trovare la quadra, la fascia destra. Gli esterni sia bassi che alti al momento non hanno fornito un rendimento soddisfacente. Abbiamo visto alternarsi nella linea difensiva i vari Lakicevic, Loiacono, Adjapong, mentre più avanti ci si aspettava molto di più da Ricci, Laribi lo stesso Rivas totalmente involuto.

Lakicevic dal campo alla panchina

A proposito di Lakicevic, quello che sembrava un elemento imprescindibile per corsa e capacità di mettere cross meglio di ogni altro, il giocatore è uscito di scena dopo un avvio di campionato da protagonista. E c'è un dato curioso che lo caratterizza. Nelle ultime quattro sconfitte consecutive della Reggina, l'esterno ha giocato da titolare solo una volta, in casa contro l'Ascoli, la prestazione complessiva della squadra meno opaca rispetto a quelle contro Cremonese (secondo tempo), Benevento e Lecce. Può essere solo un fatto casuale.

I possibili cambi in difesa

Per la prossima sfida al Granillo contro l'Alessandria, mister Aglietti sarà costretto a modificare ancora la formazione iniziale, dovendo rinunciare agli squalificati Cionek ed Hetemaj. Le novità più sostanziali dovrebbero registrarsi in difesa dove è probabile il rientro proprio di Lakicevic a destra, mentre in mezzo la coppia potrebbe essere fornata da Loiacono e Stavropoulos. A sinistra Giancluca Di Chiara.