Inzaghi: 'Reggio c'è, se solo pensiamo ad un mese addietro'. Passaggio su Di Chiara

"Campionato difficilissimo con squadre che potrebbero giocare in A". Il punto sugli infortunati

L'incontro con la stampa di mister Inzaghi alla vigilia della prima di campionato. Il tecnico presenta il match con la Spal, esordio stagionale per gli amaranto: "C'è difficoltà a fare percentuali sullo stato attuale, ma è importante sapere da dove siamo partiti. Reggio c'è, se solo pensiamo ad un mese addietro, sappiamo che ci saranno delle problematiche, ho avuto pazienza io, dovranno averla tutti, ma nessun alibi. Ce la possiamo giocare con tutti, dovrà arrivare qualche altro calciatore, qualcuno è arrivato, c'è grande affetto ed entusiasmo nei nostri confronti".

Non guardo le assenze

"Non guardo chi manca, ma solo chi scenderà in campo. Le necessità ci hanno portato a trovare un Liotti pronto per un nuovo ruolo e qualche altro giovane. Dispiace che numericamente in mezzo siamo contati, ma il gruppo è cresciuto moltissimo e sono fiducioso. In questo gruppo c'è tanta gente nuova, alla Reggina le certezze le dobbiamo ricavare partita dopo partita, spero di avere il bomber in questo campionato, ma nelle mie squadre segnano un pò tutti".

Serie B campionato difficile e la Spal

"Tante squadre di serie B potrebbero giocare in serie A e la Coppa Italia ne è la dimostrazione. Questo rende il campionato più affascinante, ma solo tre avranno diritto alla promozione, noi siamo pronti ad affrontarlo e già da domenica dimostreremo di potercela giocare. Contro la Spal credo possa essere una buona gara. Loro avranno il grande pubblico, un allenatore esperto ed una coppia d'attacco molto forte. Noi, ripeto, ci siamo, proseguiremo nella nostra crescita. Santander sarà convocato ma non è al top. Mancheranno Obi e forse Camporese. Abbiamo bisogno del nostro pubblico, tutti dobbiamo essere uniti per realizzare qualcosa di straordinario. I portieri? Ho voluto due titolari, deciderò tra oggi e domani, ma danno entrambi garanzie. Di Chiara? Da mesi fa di tutto per tornare alla Reggina e sono questi i giocatori che vogliamo. Se risolviamo un problemino burocratico verrà con noi. Se qualcuno tentenna, andiamo su altri obiettivi".