Folorunsho, e la fortuna, salvano la Reggina. Contro il Pordenone termina 2-2

Prestazione da rivedere per gli uomini di Toscano, che portano comunque a casa un punto

Termina con il punteggio di 2-2 la gara tra Pordenone e Reggina. Un punto a testa per le due squadre in questo quinto turno del campionato di Serie BKT. Per gli amaranto sono andati a rete Liotti e Folorunsho. I neroverdi hanno inserito nella lista marcatori Diaw e Ciurria.

FORMAZIONI UFFICIALI

Mister Tesser ha optato in formazione titolare per Butic alle spalle di Jan e Diaw. In porta come di consueto Perisan. Il ballottaggio in difesa lo ha vinto Barison. In mezzo al campo dirige le operazioni Calò, lo scorso anno alla Juve Stabia.

Il tecnico amaranto invece sostituisce Menéz, non convocato a causa di un risentimento muscolare, con Lafferty. Il nordirlandese in coppia con Denis con alle spalle Bellomo. Confermato Delprato al posto di Rossi.

Pordenone (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco, Barison, Bassoli, Falasco; Magnino, Calò, Scavone; Zammarini; Ciurria, Diaw. A disposizione: Bindi, Berra, Stefani, Musiolik, Pasa, Misuraca, Mallamo, Camporese, Butic, Adam Jan, Rossetti. Allenatore: Tesser.

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Cionek, Delprato; Rolando, Bianchi, Crisetig, Liotti; Bellomo; Denis, Lafferty. A disposizione: Farroni, Di Chiara, Gasparetto, Peli, Rossi, Stavropoulos, De Rose, Faty, Folorunsho, Mastour, Situm, Vasic. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta (Giovanni Baccini di Conegliano e Davide Moro di Schio). Quarto uomo: Daniele Paterna di Teramo).

PRIMO TEMPO

Il primo guizzo della gara arriva al minuto numero 10, ed è targato Reggina: Nicola Bellomo ci ha provato dal limite dell'area con il destro ad incrociare. Il tiro è però partito debole e Perisan ha bloccato distendendosi alla sua destra.

Un paio di minuti dopo Liotti porta in vantaggio gli ospiti! Un cross proveniente dalla destra da parte di Bellomo ha permesso all'esterno di inserirsi nella corsia opposta e con il sinistro di battere a rete. Portiere immobile.

Al ventesimo ci ha provato anche Crisetig con un tiro dai 20 metri. Il suo sinistro è stato ribattuto da un difensore.

Decisiva al minuto 23 una chiusura di Cionek in diagonale, abilissimo a leggere in anticipo un filtrante che avrebbe permesso Diaw, attaccante dei neroverdi, di trovarsi a tu per tu con Guarna.

Al trentacinquesimo una grande giocata in solitaria di Diaw ha messo paura alla Reggina, al momento del tiro bravo ad immolarsi Delprato che ha permesso alla difesa di respirare.

Allo scoccare del 45' la Reggina è andata vicina al raddoppio: Denis sponda in modo sublime all'indirizzo di Bianchi che benissimo si è inserito alle sue spalle. Il pallone calciato dal centrocampista ha di poco sfiorato il palo alla destra di Barison.

SECONDO TEMPO

E' di Ciurria il primo tiro in porta della ripresa. Blocca senza problemi Guarna accartocciandosi sulla sfera.

Pochi secondi dopo, al 49mo minuto, è Diaw a punire gli amaranto: azione che parte dalla sinistra, con l'attaccante bravo a disorientare Loiacono e Cionek e sparare con il destro all'angolino basso dal cuore dell'area di rigore. Guarna incolpevole, ma che può solo raccogliere il pallone dalla rete.

Continua il dominio neroverde ed al minuto 55 Calò impegna Guarna dalla distanza. L'estremo difensore amaranto devia in angolo un tiro insidioso.

Ci ha provato Folorunsho al sessantesimo. Tiro dal limite ancora una volta ribattuto.

Al sessantanovesimo ribalta tutto il Pordenone con Ciurria: un bolide dai 25 metri, con il mancino, ha trafitto Guarna che nonostante il tuffo non è riuscito ad arrivare sulla sfera.

Al 78' ancora Diaw a mettere paura a Guarna: il suo colpo di testa da posizione favorevole colpisce però l'esterno della rete.

All'ultimo minuto di gioco trova il pareggio Folorunsho! Un tentativo dai 25 metri, con deviazione, spiazza Barison che non riesce ad intervenire.

Al termine di quattro minuti di recupero il direttore di gara manda in archivio la gara. Due reti per parte consegnano un punto a testa alle due squadre.