Reggina-Potenza, la voce dei tifosi amaranto: "Sconfitta indolore, adesso testa al campionato"

Un match ricco di goal, un primo tempo con una Reggina inedita, diverse le scelte intraprese dai mister delle due compagini. Le considerazioni in merito dei reggini presenti al "Granillo"

A seguito del match di Coppa Italia di serie C, i commenti a caldo di alcuni dei 3.296 tifosi accorsi al "Granillo" per i sedicesimi a sostenere la Reggina che si è dimostrata caparbia e non arrendevole fino alla fine.

Pasquale Sorgonà (Responsabile settore giovanile Reggio Mediterranea)

"Oggi ci sono stati diversi cambi soprattutto al centrocampo, nel primo tempo abbiamo lasciato troppo spazio alle loro giocate. A fine gara c'è stato l'ingresso di Isgrò da parte del mister del Potenza che ha determinato la vittoria degli avversari".

Sandro Panarello (tifoso della Reggina)

"Nel primo tempo è mancato un pò di equilibrio, abbiamo sofferto la loro velocità e la loro organizzazione di gioco, nel secondo tempo De Francesco è riuscito a riprendere la partita".

Francesco Ripepi (tifoso della Reggina)

"Al netto del risultato mi sono divertito molto, tanti goal di pregevole fattura. Mister Toscano ha dispiegato le forze normalmente non utilizzate. Ovviamente contro una squadra come il Potenza poco ha potuto fare la Reggina del primo tempo, nel secondo tempo abbiamo dato invece del filo da torcere, adesso concentriamoci sul campionato".

Rita Filippone (tifoso della Reggina)

"Tanti goal e molto divertimento. Mi dispiace per il risultato, un vero peccato. Mettiamo da parte questo match testa al campionato, il nostro percorso deve continuare perseguendo l'obiettivo stagionale".

Pasquale Rinaldi (tifoso della Reggina)

"Avrei preferito la Reggina superasse il turno, magari invertendo le formazione tra secondo e primo tempo. Una volta messo dentro il risultato avremmo potuto provare il turnover. Rimane il mio apprezzamento per ciò che sta facendo l'intera società, squadra e mister, adesso testa al prossimo match".

Seguici su telegramSeguici su telegram