Reggina, Taibi: 'Ora mi aspetto una grande prova. Il mio futuro...'

C'è stato un momento in cui si è veramente avuto

C'è stato un momento in cui si è veramente avuto il timore che la gara di oggi con la Vibonese non si giocasse. Alla fine con il colpo di scena del venerdi, quindi la cessione del club, gli stipendi sono stati pagati e lo sciopero dei calciatori scongiurato. Ha parlato di questo e del suo futuro Massimo Taibi a Gazzetta dello Sport:

"Si gioca e non sono sorpreso, ero fiducioso e a conoscenza dell’impegno che ci stava mettendo la società per pagare gli stipendi. Ora mi aspetto una grande prova".

Dopo il passaggio di proprietà, le prime domande che in tanti si sono posti, riguardano soprattutto gli attuali dirigenti che in questa stagione stanno lavorando per la Reggina in ruoli diversi, in questo contesto anche quello del DS che così risponde: "Ho un contratto fino a giugno e decideranno i nuovi proprietari. Importante è tenere in vita la Reggina, cui mi lega un amore da 18 anni. Ringrazierò sempre la famiglia Praticò di avermi dato la possibilità di tornare a Reggio".