Reggina, Taibi: 'Vi racconto come ho preso Denis'

"Sta bene fisicamente e sarà pronto per l'esordio al Granillo"

Giorni di grande fatica, di ansia, di attesa. Ha dormito molto poco il DS Taibi nel periodo in cui è stata avviata la trattativa con il centravanti German Denis, da qualche giorno ufficialmente amaranto. Racconta il percorso della trattativa ai colleghi di Gazzetta del Sud il DS amaranto ed il perchè di questa scelta: “Avevamo quattro attaccanti in rose molto forti come Doumbia, Reginaldo, Bellomo e Corazza.

Secondo il mio punto di vista ne serviva un altro forte fisicamente e cinico sotto rete. Se si guarda ai cannonieri recenti in serie C, si individua gente avanti con l’età come Granoche o Tavano, ma secondo me questo è un aspetto che conta relativamente.

Se hai la testa giusta e ti alleni non smetti mai di fare gol. Ho seguito due strade. Ero su Beleck, svincolato, mentre Denis era legato all’Universitario in Perù. Siccome sono un tipo tenace, ho chiamato Sartori (Atalanta) per avere il numero diretto del calciatore. Sapeva tutto della Reggina, gli ho esposto il progetto del presidente Gallo e lo ha sposato. L’aspetto economico lo abbiamo risolto in venti secondi.

Denis sta bene fisicamente e arriverà nei prossimi giorni, penso possa fare il suo esordio in casa contro la Cavese, si trasferirà a Reggio con la famiglia”.

Seguici su telegramSeguici su telegram