Reggina, Toscano: 'Abbiamo perso, ma non parlate di episodi o sfortuna'

"Guardiamo avanti e non dietro, non commettiamo lo stesso errore degli altri"

Due giorni dopo la sconfitta contro la Cavese, è intervenuto a Radio Antenna Febea il tecnico della Reggina Mimmo Toscano: "Prima o poi doveva succedere, speravamo non succedesse o magari il più lontano possibile, ma se proprio doveva arrivare meglio adesso e con queste proporzioni. Come sono state analizzate fino a questo momento tante vittorie, lo faremo anche per questa sconfitta. Ho detto 1100 volte che il campionato non finiva a dicembre ma ad aprile, che partite semplici non ne esistono e che ogni punto guadagnato te lo devi sudare. La sconfitta fa bene a tutti, si continuava a sentire in città questa squadra è troppo forte, il campionato è già chiuso... e nel momento in cui il sottoscritto ha ripetutamente sottolineato le possibili difficoltà, si è pensato volessi abbassare i toni o tenere tutti sulla corda.

E' invece la realtà dei fatti. Gli obiettivi si raggiungono attraverso un percorso di lavoro settimanale ed anche questi passaggi a vuoto servono. Superare questo step, l'imperativo nostro deve essere questo ed ora è importante capire come lo supereremo, quale sarà la reazione e parlo dell'intero ambiente, nessuno escluso.

E' un'altro passaggio di maturità e ripeto sono contento sia arrivata così la prima sconfitta. Fermo restando che sulla reazione del mio gruppo non ho alcun dubbio. Loro sanno bene che non ammetto giustificazioni collegabili ad episodi o incidenti di percorso, non mi appartengono. Episodi e fortuna li porti dalla tua parte quando sei al cento per cento e probabilmente contro la Cavese non lo eravamo. Guardiamo avanti e non dietro, non commettiamo lo stesso errore degli altri".