Reggio - AAA Cercasi assistenza psichiatrica, Delfino: 'In città aumento esponenziale del disagio sociale'

L'assessore Demetrio Delfino sprona ASP e Regione Calabria: 'Si facciano carico di attivare almeno un centro diurno a Reggio'

Sono sempre più frequenti comportamenti incontrollati, da parte di persone fragili con problemi psichiatrici, dalle quali potrebbero innescarsi anche azioni violente che minano la sicurezza pubblica.

Dopo la passeggiata 'a luci rosse' del giovane rumeno, prima sulla via principale della città e poi sulla via maina, oggi si è verificato un altro caso che ha seminato il panico tra le via del centro, in particolare davanti all'ingresso del Municipio.

Anche questa volta il soggetto fermato prontamente dagli uomini della Polizia aveva problemi di natura psichiatrica. Come già denunciato sulle nostre pagine l'assistenza ai malati psichiatrici è un miraggio. Il piano della Regione Calabria prevede a Reggio 5 centri diurni psichiatrici pubblici. Ma la città non ne possiede attivo nemmeno uno.

Ecco la causa di comportamenti di questo tipo, che come afferma lo stesso assessore Demetrio Delfino ai nostri microfoni "saranno in aumento". E' importante dunque dare assistenza psichiatrica alle tante famiglie al cui interno vivono persone fragili con la riapertura delle strutture specializzate previste dalla Regione e che al momento non sono attive.

"Viviamo un tempo di disagio crescente per numerose problematiche. Il fatto di non avere in città un centro diurno per malati psichiatrici crea numerosissimi problemi. Con l'ASP c'è un'interlocuzione e abbiamo evidenziato la necessità di creare questi centri. Sicuramente con la Regione Calabria si deve interloquire con maggiore forza affinchè si percepisca il reale bisogno di un servizio che manca e che è assolutamente opportuno mettere in campo. Negli ultimi anni si è verificato un aumento esponenziale del disagio psichiatrico. L'appello va alla Regione e all'ASP. Si facciano carico di attivare almeno un centro diurno a Reggio Calabria".